martedì 03 agosto 2021

scritto da .

Ore 12, si scioglie il nodo dei diritti Tv e delle dirette social

Ore 12, si scioglie il nodo dei diritti Tv e delle dirette social Ore 12, si scioglie il nodo dei diritti Tv e delle dirette social

Il post, nella giornata di pasquetta, di una delle 7 società di Eccellenza che riscenderanno in campo il prossimo 11 aprile, ha gettato scompiglio tra i club della massima categoria regionale di calcio sul tema dei diritti Tv e delle dirette social.

L’Avezzano con il post su facebook: “DIRETTA PARTITE INTERNE SUI NOSTRI SOCIAL- annunciava - Via libera alla diretta delle gare interne del campionato d'Eccellenza (omissis) … - comunicando che - … Saranno trasmesse dai club sui propri canali social ufficiali (Facebook, Twitter, YouTube, MyCujoo, ecc…). È quanto ha stabilito il Consiglio di Presidenza della LND, che ha accolto le richieste provenienti dai propri organismi periferici e dalle Società affiliate. Una necessità, legata ovviamente all’emergenza Covid, per consentire ai club di fidelizzare i tifosi, impossibilitati al momento nel seguire le proprie squadre del cuore, considerate le diverse limitazioni all’accesso del pubblico negli stadi.

L’autorizzazione straordinaria, concessa dalla LND, prevede l’osservanza di una serie di disposizioni da parte dei club interessati. In primo luogo è espressamente esclusa ogni altra modalità di trasmissione diversa da quella autorizzata per i canali social della Società. Le trasmissioni non potranno essere consentite, a nessun titolo, prevedendo interconnessioni con altri operatori della comunicazione. Inoltre è fatto divieto alle Società di cedere a terzi, a qualsiasi titolo, i diritti di diffusione ceduti dalla LND e a non modificare/interrompere i contenuti delle immagini per l’inserimento, in grafica in tempo reale, di pubblicità e/o messaggi promozionali. Infine è fatto divieto alle Società di trasmettere le dirette delle gare che sono oggetto di accordi già sottoscritti dai Comitati con emittenti o broadcaster per la stagione 2020/2021. Le disposizioni, salvo revoca, avranno durata fino al termine della Stagione Sportiva 2020/2021, e saranno sottoposte a ratifica in occasione della prima riunione utile del Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti.”

Al momento sembra che l’ipotesi prospettata sia assai impraticabile. Facciamo ordine.  

Il Comitato Abruzzo è uno delle sedi periferiche della LND che all’inizio della stagione 2020/21 ha ceduto i diritti televisivi ad un pool di emittenti televisive composto da Rete8, TeleMax e SuperJ.

Proprio nella giornata odierna il presidente Memmo attende, entro le ore 12, che le emittenti confermino quanto già pattuito all’inizio della stagione.

Da indiscrezioni, le emittenti confermeranno la loro disponibilità a seguire il campionato di Eccellenza, ma essendo ridotto (da un campionato a 20 si è passati a quello a 7) ci sarà da limare il compenso che il Comitato riceverà dalla cessione di diritti.

Una volta raggiunto l’accordo non ci saranno spazi per le singole società per la diffusione delle immagini delle gare sui profili social.

Infatti le carte della Lega Nazionale Dilettanti prevedono: “… è fatto divieto alle Società di cedere a terzi, a qualsiasi titolo, i diritti di diffusione ceduti dalla LND e a non modificare/interrompere i contenuti delle immagini per l’inserimento, in grafica in tempo reale, di pubblicità e/o messaggi promozionali. Infine è fatto divieto alle Società di trasmettere le dirette delle gare che sono oggetto di accordi già sottoscritti dai Comitati con emittenti o broadcaster per la stagione 2020/2021. Le disposizioni, salvo revoca, avranno durata fino al termine della Stagione Sportiva 2020/2021, e saranno sottoposte a ratifica in occasione della prima riunione utile del Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti.”

L'unico spiraglio potrebbe essere un accordo tra il pool di emittenti televisive, che detengono di diritti della Eccellenza abruzzese, e le singole società di calcio. Le emittenti potrebbero girare il segnare della diretta sulla pagina social delle società di calcio per consentire ai tifosi di seguire in real time le gesta dei propri beniamini. Ma questa questa è cosa ben diversa dalla liberarizzazione dei diritti Tv a favore delle Società di calcio. 




© riproduzione riservata