Wednesday 15 July 2020

scritto da .

Capistrello. Torti:"Squalifica eccessiva. Messo alla gogna per cose non vere"

Tonino Torti, tecnico del Capistrello Tonino Torti, tecnico del Capistrello

Il tecnico del Capistrello Tonino Torti non ci stà. A suo avviso, la squalifica inflittagli dal Giudice Sportivo (sino al 25/03/15), per il battibecco con il "collega"Alessandro Del Grosso, avvenuto al termine del match contro il Francavilla, è eccessiva. Ai nostri microfoni, il mister, vuol raccontare la sua versione.

"Credo sia doveroso che anche il sottoscritto dica la sua su quanto accaduto domenica scorsa. Con mister Del Grosso c' è stato un normale alterco, di quelli che spesso avvengono al termine delle gare. E'volata qualche parola grossa, ma da qui a dire che c'è un buono ed un cattivo ce ne passa. Per qual motivo soltanto il sottoscritto è stato punito? Ripeto, dico ciò soltanto perchè credo che la mia squalifica sia eccessiva. Non ho, inoltre, mai messo le mani addosso a nessuno, non sono assolutamente una persona a cui piace discutere. Sono stato messo alla gogna per cose non vere; se c'è qualcuno che è stato aggredito, quello sono io, ed è accaduto nel momento in cui stavo andando in sala Stampa per le interviste. La società, per coprire l'accaduto, ha detto che era in silenzio stampa, ma la verità è questa. Inoltre, Del Grosso mi ha apostrafato come un "non allenatore". Non sono nessuno per giudicare gli altri ma credo che anche egli stesso non debba farlo con gli altri, per lo più con una persona che, in 13 anni di panchina, non è mai stato allontato. Inoltre dalle immagini televisive si vede chiaramente che vado verso Del Grosso per salutarlo e non viceversa come lui ha detto. In carriera ho sempre rispettato tutti, arbitri, allenatori ed avversari. E'giusto che il sottoscritto difenda la propria dignità di allenatore e, soprattutto, di uomo". 




© riproduzione riservata