martedì 24 settembre 2019

scritto da .

Seconda Categoria A. Venere, la sconfitta non preclude la corsa alla promozione

La formazione del Venere durante una fase di riscaldamento pre partita La formazione del Venere durante una fase di riscaldamento pre partita

Un doppio Salustri permette all’inguaiata Virtus Capistrello di respirare uno scorcio di aria pulita grazie alla vittoria sulla vice capolista Venere.

E’ proprio questo il risultato che fa più clamore alla fine della 21^ giornata, certo tutto ci si aspettasse tranne la caduta della squadra di mister Imbastari in una partita pienamente alla portata, abbiamo così deciso di ascoltare la squadra gialloverde tramite l’addetto stampa Pierluigi Di Cioccio che ci racconta un po com’è maturata questa sconfitta.

“ Nonostante un campo sintetico, le condizioni meteo non ci hanno sicuramente permesso di poter esprimere quel bel gioco che fino ad oggi ci ha permesso di stare fin lassù dove siamo oggi”, esordisce Di Cioccio che continua poi, “ certamente questa non deve essere una scusante, c’è da dire che comunque abbiamo trovato davanti a noi una squadra ben messa in campo e pronta a ribattere colpo su colpo anche a livello fisico per cui mandiamo giù il boccone amaro e andiamo avanti.

Loro sono passati con un bellissimo tiro da fuori di Salustri, ci ha pensato poi il solito Papi a pareggiare dagli undici metri e poi abbiamo pagato cara la svista difensiva del nostro calciatore Bison”.

Ci è parso di capire però che drammi in casa Venere non se ne stanno facendo, e a confermarci ciò è proprio lo stesso Di Cioccio che ci tiene a ribadire, che, all’interno dello spogliatoio il morale è a mille considerate anche le restanti cinque importantissime partite che restano da giocare.

“ La sconfitta non deve affatto demoralizzarci, anzi sarà da stimolo alla la squadra per poter tornare cattiva e decisa a vincere già dalla prossima partita.

Da qui alla fine ci aspettano ancora cinque finali da disputare, e tra queste la sfida casalinga contro l’Atletico Civitella Roveto che attendiamo con estrema ansia.

Purtroppo ultimamente paghiamo un po’ la ristrettezza della rosa che deve fare i conti con molteplici infortuni, vedi il nostro attaccante Pierleoni uscito malconcio da un allenamento e che speriamo di recuperare (sarà però difficile, ndr), le due giornate di squalifica rimediate da Mimmo Ruggeri, il febbricitante Tofani e il terzino Asci che si trova a risolvere qualche problema al metatarso.

Con la speranza di recuperare almeno parte di questi giocatori siamo convinti che Venere dirà ancora la sua per la corsa alla promozione diretta”.




© riproduzione riservata