domenica 15 settembre 2019

scritto da .

Terza Categoria B. Di Nicola, il Pescina non si arrende: domenica vinciamo

Vista dello stadio comunale Barbati di Pescina Vista dello stadio comunale Barbati di Pescina

A Pescina si cerca di digerire la seconda sconfitta stagionale contro il Guido Liberati e per capire che aria tira in casa del presidente Tarola abbiamo ascoltato il trainer biancazzurro Andrea Di Nicola.

“La partita di domenica è stata purtroppo il culmine di una settimana vissuta all’insegna di infortuni ed influenze varie che non ci ha permesso di lavorare bene e di conseguenza portare via punti contro il Guido Liberati” esordisce Di Nicola, “a malincuore dobbiamo purtroppo accettare il responso del campo che però ci può stare, considerato che questa è solo la nostra seconda sconfitta in tutto l’arco del campionato”.

Non si fanno quindi drammi all’interno dello spogliatoio della capolista che ha visto ridurre il proprio vantaggio a +2 sul Deportivo.

“ E’ normale che dopo una sconfitta ci sia amarezza,  ma tutto sommato sono tranquillo perché ho la certezza che la mia squadra non ha mai fallito gli appuntamenti importanti, certamente non si può dare nulla per scontato ma i miei ragazzi hanno quella personalità che ci permetterà di recuperare già da domenica tre punti importanti, anche perché fallire ora vorrebbe dire rimangiarsi quanto di buono fatto” continua Di Nicola.

Il quale conclude poi ricordando che le ambizioni di inizio stagione della società erano ben altre;

“Non si era di certo partiti per vincere il campionato, finora il nostro cammino è stato sicuramente impeccabile paragonabile quasi ad un miracolo.

Abbiamo però dimostrato di meritare questo primo posto e dalla prossima gara vogliamo ribadire la nostra forza dopo lo spiacevole scivolone di domenica, Pescina non mollerà di certo ora che siamo vicini alla promozione”.

Settimana quindi importante in casa della capolista che domenica riceverà al Barbati un Collarmele in piena lotta per la conquista dell’ultima posizione utile agli spareggi promozione.




© riproduzione riservata