martedì 24 settembre 2019

scritto da .

Terza Categoria B. Per la testa è ormai corsa a due, Pescina resta a +5

La formazione del Barrea dopo il gol La formazione del Barrea dopo il gol

Il Real Civitella non sa più vincere, nelle ultime quattro partite solo quattro i punti messi in cascina e nelle ultime due uscite sono state altrettanto le sconfitte.

Nell’anticipo di Sabato tra le mura amiche una rete di Adriano Di Curzio ha condannato i rovetani alla seconda sconfitta negli ultimi quindici giorni, si chiude qui probabilmente il discorso primo posto per mister Paolo Tolli e soci.

Sempre nella giornata di Sabato invece le reti di Silvestri e Gentile impongono il pari ai padroni di casa del Pero dei Santi.

In chiave play off risale a tutta birra il Barrea del presidente Scarnecchia, 3-0 sul Marruvium con le reti di Caniglia, Fusilli e Finamore e conseguente sorpasso sui giallorossi.

Soddisfatto il numero uno rosso bianco blu che intervenuto nella nostra consueta trasmissione domenicale ha raccontato di una partita giocata in maniera impeccabile dalla sua squadra e considerato il risultato delle squadre davanti nulla vieta l’aggancio alla terza posizione distante ora solo tre punti.

Al Pescina di mister Di Nicola sono bastati appena ventitre  minuti per portare a casa l’intera posta ai danni del Cese, Mustacci firma l’unica rete di giornata che permette ai bianco blu di rafforzare il primo posto in classifica.

La doppietta di Kurtaj fa invece esultare il Cansano che compie l’aggancio sul Don Orione a quota venti punti.

Cala il tris il Deportivo che in quel di Carsoli supera lo Sporting per tre reti ad una, Biancone, Di Berardino e Santini permettono alla squadra del presidente Ciripicchio di allungare sul Real Civitella e mantenere quantomeno aperto il campionato anche per il discorso riguardante la prima posizione.

Vince invece 3-1 il Massa D’Albe sul Collarmele.




© riproduzione riservata