martedì 24 settembre 2019

scritto da .

Seconda Categoria A. Atl.Civitella e Venere vincono, l'Atl.Preturo non molla

L'attaccante del Preturo Domenico Mattei che ieri ha realizzato il suo gol numero 189 L'attaccante del Preturo Domenico Mattei che ieri ha realizzato il suo gol numero 189

Partita quella tra i rovetani ed i biancorossi di mister Feliciani che non spiccava di certo per la classifica, ma bensì perché in campo si affrontavano due dei maggiori cannonieri del girone che avrebbero dovuto prendersi la copertina di giornata.

Quest’ultima però se la prende il brutto infortunio accorso al calciatore aquilano Roberto Di Piero il quale riporta la frattura di tibia e perone.

 Secondo una prima diagnosi pare che la frattura riportata sia di tipo composto ma ulteriori accertamenti presso l’ospedale dell’Aquila sapranno dirci se sul calciatore occorrerà intervenire chirurgicamente.

Deluso è il numero uno biancorosso Mario Durastante che raggiunto telefonicamente ci dice:

“Partita giocata molto sulla fisicità dai padroni di casa che in qualche circostanza hanno anche esagerato con entrate dirette sui nostri calciatori come se avessimo dovuto scontare qualcosa accaduto all’andata” dice Durastante, “ brutto è stato poi l’atteggiamento del pubblico fuori che ci ha apostrofato malamente dall’inizio alla fine, riportiamo a casa tanta amarezza e un giocatore gravemente infortunato” conclude il Presidente

Abbiamo allora sentito anche quali sono le impressioni in casa Atletico Civitella ascoltando il mister in seconda Daniele Mascioli:

“ Ci dispiace innanzitutto per il brutto infortunio accorso a Di Piero, al quale noi Atletico Civitella ci stringiamo porgendogli i migliori auguri di pronta guarigione, è stato purtroppo uno scontro fortuito nel quale i due calciatori si sono contrastati. Il più delle volte fortunatamente ci si rialza e si continua, ieri invece la sfortuna ha colpito il nostro avversario recandogli purtroppo questo grave infortunio” esordisce Mascioli , il quale continua poi, “ Ieri noi ci giocavamo tanto e siamo scesi determinati in campo con quella cattiveria agonistica che ultimamente era venuta meno, sappiamo di non poter più sbagliare se vogliamo vincere questo campionato, non siamo scesi di certo in campo pensando di far male ai nostri avversari” conclude Mascioli.

Vince e convince il Venere di Imbastari che regola 4-1 il Caruscino, la doppietta di Papi il gol di Di Fabio e la rete di Trippardella legittimano il risultato per i gialloverdi che perdono però l’imbattibilità dell’estremo Tranquilli superato dalla rete di Percossi.

Non basta il gol di Di Biase al Lycia di mister Terra che cade in terra aquilana contro l’Atletico Preturo  il quale non molla la presa in terza posizione e mantiene vivo il discorso playoff.

3-0 invece del Tkm sul San Giovanni Pelino che non riesce a ripetere la prestazione offerta settimana scorsa contro la capolista.

Vince e convince il Capitignano che pare aver trovato la quadratura giusta, del resto meglio tardi che mai ed ecco che il discorso salvezza riprende quota grazie alla quaterna messa a segno dalla doppietta di De Santis e Lavdri sulla New Team Pizzoli, quest’ultima che continua ad alternare buone prestazioni ad altre totalmente sottotono.

La doppietta di Albertazzi e le reti di Diodati e De Tiberis mandano all’inferno la Virtus Capistrello che è ormai in totale crisi di risultati, non fa mancare il nome sul tabellino marcatori il sempreverde De Renzis che assieme alla rete di Orsini rendono il passivo meno pesante.

Il gol numero 189 del puntero Domenico Mattei non basta invece all’ultima della classe Preturo per uscire indenne dallo scontro diretto contro il Santa Croce Canistro che recupera e sorpassa gli ospiti con le reti di Scatena, Bianchi e Iodice.




© riproduzione riservata