sabato 26 settembre 2020

scritto da .

Seconda Categoria B. Il Castelvecchio lancia il guanto di sfida al Moro Paganica

Mister Sarra insieme al bomber Ricotta Mister Sarra insieme al bomber Ricotta

La squadra più in forma del girone B di seconda categoria è il Castelvecchio Subequo del giovane mister Fausto Sarra alla sua prima esperienza come allenatore. Il mister originario di Goriano Sicoli, dopo un’esperienza ventennale a difendere le porte di numerose squadre del comprensorio peligno e subequano, tra cui Molina e Raiano, ha svestito i panni di portiere e si è calato in una nuova dimensione, quella dell’allenatore. La società castelvecchiese, presieduta da Gianni Costantini, ha creduto in Sarra affidandogli la panchina con un progetto a lungo termine per valorizzare i giovani del posto.

Il Castelvecchio dopo un girone d’andata altalenante, ha trovato la giusta costanza nei risultati e domenica contro la Lettese ha raggiunto la quinta vittoria consecutiva e mister Sarra ha così commentato questo momento: “ Sono entusiasta per questo periodo di brillantezza, che ci ha concesso di risalire la classifica. Il mio ringraziamento va alla società che mi è stata sempre vicina anche nei momenti più difficili e ai miei ragazzi, che finalmente stanno raccogliendo quanto di buono esprimono in campo. Nel girone d’andata le prestazioni non sono mai mancate, ma quello che ci ha penalizzati è stata la mancanza di cinismo sotto porta e ad ogni episodio venivamo puniti oltremodo. A dicembre la società si è mossa bene sul mercato e nonostante le partenze di Del Boccio, Turco e Krasniqi, sono arrivati giocatori d’esperienza come Torre, Innocenti, Gino Bianchi e anche di categoria superiore come Matteo Liberatore, che ci hanno consentito di fare il salto di qualità. Il mio rammarico resta nella prima sfida dell’anno persa in casa contro il San Demetrio per 0 a 1. Purtroppo in quella gara oltre alla sfortuna, c’è da dire che ho avuto poco tempo per assemblare i nuovi arrivati e infatti, dopo quella sconfitta, sono arrivate cinque vittorie di fila. Veramente un peccato perché se al giro di boa avessimo girato con 15-16 punti, sono convinto che in concomitanza di un leggero calo delle prime, forse potevamo lottare per l’ultima posizione utile per disputare i playoff. Sono sicuro che continuando così e messa in cascina la salvezza, forse alla fine rimpiangeremo pochi punti.”

Mister Sarra è anche fiducioso sui prossimi due impegni contro le prime della classe e confessa:”Domenica prossima siamo attesi da un vero banco di prova a Paganica contro il Moro. La squadra di mister Scimia è l’unica di tutto il girone che ci ha messo sotto all’andata e ha meritato la vittoria in casa nostra. Noi d’altronde siamo una squadra nuova rispetto a quella partita e sono convinto che possiamo fare bene anche perché il sintetico metterebbe in risalto il nostro tasso tecnico. Poi tra due settimane giungerà a Castelvecchio la capolista e ho ancora l’amaro in bocca riguardo alla sfida persa solo di misura all’andata e per di più fallendo allo scadere un rigore, che ci avrebbe consentito di portare a casa un meritato pari. Sono ottimista per i prossimi due impegni e se riusciremo a portare punti a casa, la strada si metterà in discesa per noi e finiremo la stagione in crescendo”.

La compagine subequana si candida come vera outsider del torneo e sia Moro Paganica che Virtus Pratola sono avvertite: il Castelvecchio non ha nessuna intenzione di fermarsi!




© riproduzione riservata