lunedì 24 giugno 2019

Prima Categoria

scritto da .

Prima Categoria A. Presentazione della 15° giornata. Spicca Cerchio – Vallelonga

Prima Categoria A. Presentazione della 15° giornata. Spicca Cerchio – Vallelonga Prima Categoria A. Presentazione della 15° giornata. Spicca Cerchio – Vallelonga

Domani si chiude il girone di andata e si saprà quale squadra chiuderà l’andata in testa e sono ben cinque le pretendenti come già detto quando abbiamo analizzato l’accesa lotta nella zona alta della classifica. Il San Gregorio andrà a far visita al Tornimparte. Un derby quello aquilano molto importante perché se da un lato abbiamo la squadra capolista che vuole conquistare il titolo invernale, è altrettanto vero che la squadra di Proia, uscita rafforzata dalla sessione di mercato di dicembre, è un avversario veramente ostico. Ha qualcosa di clamoroso se non addirittura di storico l’impresa che il Tornimparte ha compiuto a Collelongo, contro la Vallelonga prima della sosta natalizia. La rimonta dello svantaggio di ben 4 gol nella seconda metà del secondo tempo, con la possibilità anche di ottenere il colpaccio, è cosa rarissima sui campi di calcio. Dovrà stare attento quindi il San Gregorio a non perdere nemmeno per un secondo la concentrazione contro il “volpone” Marco Proia e i suoi ragazzi terribili.

Pietro Principe della Vallelonga ci ha raccontato pochi giorni fa come la sua squadra ancora non abbia dimenticato il blackout contro il Tornimparte, ma soprattutto di come si stia preparando per il big march di giornata. Infatti questa partita è importantissima perché quando ci sono scontri diretti in una situazione di alta classifica come questa, un pareggio non servirebbe a nessuno e la vittoria catapulterebbe i vincitori tra le stelle e rischierebbe di far uscire dai playoff gli sconfitti. Vedremo se il Cerchio riuscirà a vincere il primo scontro diretto su cinque in questo girone di andata.

Il Pucetta, a quota trenta punti come Cerchio, Vallelonga e Ridotti, se la vedrà contro il Tagliacozzo dell’esperto Mazzei che, prima della sosta natalizia, ha collezionato ben due vittorie consecutive. Mazzei nell’arco del campionato ha messo sempre in difficoltà l’avversario di turno, anche quando il Tagliacozzo è uscito sconfitto. E’ per questo che per Salvatore e i suoi ragazzi, non sarà una partita semplice data anche la squalifica di Cascere. Il Ridotti invece andrà a far visita all’Ortigia. Forse la pausa natalizia ha giovato alla squadra allenata da mister Prosia per ricaricare le batterie soprattutto dal punto di visto mentale. Il dietrofront sui rimborsi da parte della società ha comportato alcune cessioni importanti in un gruppo che poteva ambire tranquillamente a un piazzamento playoff. E il silenzio assordante di tutta la dirigenza, non può far dormire sonni tranquilli alla gente di Ortucchio. Nonostante tutto conoscendo Prosia, il Ridotti potrebbe trovare una squadra decisa a scrollarsi di dosso tutto questo polverone. Oltre ai trenta punti i ragazzi di Fantauzzi hanno perso solo una volta in trasferta e pareggiato due. Mentre l’Ortigia in casa ha ottenuto solo una sconfitta e un pareggio tra le mura amiche. Ciò indurrebbe a pronosticare una partita da 1-2.

Come ha detto Berardino di Genova, allenatore del San Benedetto dei Marsi, i suoi ragazzi devono necessariamente invertire la rotta in trasferta. E potrebbe cominciare proprio domenica, affrontando una squadra non propriamente forte per la categoria, l’Aquilana di mister Fabi che ha finito di scontare la squalifica l’8 gennaio scorso. Il problema è che l’aquilana è a due punti dalla zona salvezza e se dovesse perdere anche questa sarebbe davvero a rischio la permanenza in Prima Categoria.

Il Villa San Sebastiano affronterà lo Sportland F.C. Celano che in trasferta ha ottenuto solo un pareggio. Raggiungere quota ventisei per i ragazzi di mister Giordani vorrebbe dire rimanere nella classifica che conta e, perché no, magari rientrare nella corsa playoff. Invece per la squadra allenata da mister Nucci vale lo stesso discorso per l’Aquilana. Perdere potrebbe essere davvero molto pericoloso.

Ma perché questo pericolo per Sportland F.C. Celano e Aquilana? Perché il Magliano Montevelino ospiterà il Pianola ultima della classe. Il Pianola in trasferta ha ottenuto solo sconfitte, per cui tutto farebbe pensare ad una partita da 1 fisso. Inoltre Giannini è un allenatore esperto, per cui una vittoria da parte del Magliano potrebbe avere risvolti drammatici per Aquilana e Sportland Celano così come le altre due squadre che lottano per mantenere la categoria come Pizzoli e Fucense. Anche la Fucense, come il Pianola in trasferta, non ha mai ottenuto punti per cui il Pizzoli pare partire avvantaggiato. E’ anche vero che il Pizzoli è capace di sconfiggere il Pucetta in casa e di perdere con l’Aquilana oppure di recuperare due gol di svantaggio dal Ridotti. Tutto questo per dire che se il Pizzoli sfrutta a pieno il proprio potenziale, non avrà difficoltà ad ottenere l’intera posta in palio.




© riproduzione riservata