sabato 26 settembre 2020

scritto da .

Serie D. A Matelica arriva Colantoni terzino, classe '94

Giuseppe Colantoni Giuseppe Colantoni

Come anticipato in settimana il Matelica arricchisce il pacchetto under con il giovane terzino destro Giuseppe Colantoni, classe ’94, dal Celano, squadra con cui la compagine del presidente Canil si è scontrata non più di un paio di settimane fa. E’ proprio in quell’occasione che il giovane giocatore era entrato nelle grazie della che appena saputo dello svincolo si è mossa per portarlo in biancorosso. Ci sarà anche lui, dunque, nell’ultima gara casalinga dell’anno, contro l’Olympia Agnonese. La seconda partita consecutiva davanti al proprio pubblico non mancherà di qualche novità. Il tecnico Carucci non esclude qualche cambiamento a livello tattico, infatti, viste anche le assenze di Scartozzi, fermato dal giudice sportivo e Tonelli che seppure in ripresa ne avrà ancora per diverse settimane. In duccio anche il portiere Passeri. Torneranno a disposizione, infatti, Mangiola e il centrocampista Nicola Moretti. Mister Carucci non ha dubbi in merito alla gara che aspetta al Matelica “domenica scorsa deve esserci servita da lezione – afferma – per non prendere sotto gamba una partita che potrà nascondere non poche insidie. Dobbiamo tenere duro ancora un po’ ormai manca poco alla fine del girone e poi ci rilasseremo”.

Domenica, inoltre, proprio in occasione dell’incontro con l’Agnonese il Matelica darà il suo contributo a Telethon. La squadra del presidente Canil esporrà, infatti, uno striscione a inizio partita per ricordare la raccolta fondi della fondazione che finanzia la ricerca sulle malattie genetiche. Sarà, inoltre, devoluto parte dell’incasso in beneficienza, rimanendo inalterato il prezzo del biglietto. Tifosi, simpatizzanti o semplicemente chi avrà voglia di trascorrere un pomeriggio nel segno dello sport e non solo è invitato a partecipare.

PROBABILE FORMAZIONE:

Spitoni, Silvestrini, Gilardi, D’Addazio, Ercoli, Lazzoni, Moretti, Scotini, Jachetta, Cacciatore, Martini




© riproduzione riservata