giovedì 22 agosto 2019

Serie D

scritto da .

Serie D. L'Ancona prova la fuga, battendo l'Isernia (3-1). Doppio Bondi e Tavares

Serie D. L'Ancona prova la fuga, battendo l'Isernia (3-1). Doppio Bondi e Tavares Serie D. L'Ancona prova la fuga, battendo l'Isernia (3-1). Doppio Bondi e Tavares

L’Ancona come da pronostico fa suo il match con l’Isernia e mantiene invariato il vantaggio in classifica sulla Maceratese (+4), con la buona notizia della sconfitta a sorpresa del Termoli con l’Amiternina. Ma nel primo tempo la squadra di Cornacchini, dopo un buon avvio, gioca a ritmo molto basso e si fa sorprendere, regalando un gol all’Isernia. Ci pensa Bondi a rimettere in carreggiata i dorici con una doppietta, mentre Tavares sbaglia un rigore e poi si fa perdonare firmando il 3-1 finale. 

La partenza lanciata dell’Ancona vede Tavares in gol già all’8’, ma l’arbitro annulla per un presunto fuorigioco del portoghese sul cross di Degano. Di punto in bianco il ritmo crolla e l’Isernia ne approfitta: un pasticcio difensivo che coinvolge Di Dio e Mallus permette a Colasante di infilare Lori. Isernia clamorosamente in vantaggio al 32’. L’Ancona reagisce con rabbia. Due minuti dopo Bondi, atterrato da Galano, si procura un rigore: sul dischetto si presenta Tavares che conclude forte ma centrale. Il portiere Navarra ribatte e con l’aiuto della traversa mette in angolo. L’Ancona non ci sta e al 38’ pareggia: Bondi segna di testa sul cross di Degano. Si va al riposo sull’1-1 e dalla tribuna piovono fischi. 

Nella ripresa entra in campo un’altra Ancona. Cornacchini inserisce Morbidelli per Sivilla. Al 7’ Tavares conclude dal limite dell’area, ma Navarra mette in angolo. Un minuto dopo arriva il raddoppio ad opera di Bondi: angolo di Degano, colpo di testa di Capparuccia che colpisce il palo, sulla ribattuta interviene il brasiliano che firma la doppietta personale. L’Ancona respira e da questo momento crea un’infinità di opportunità. Al 19’ Tavares di testa indirizza in rete il cross da destra di Barilaro e sigla il 3-1. Poi è la sagra del gol mangiato. Degano in quattro occasioni sfiora il gol: colpisce due volte la traversa e impegna Navarra in due parate determinanti. L’Ancona vince e resta prima in classifica. Ma dal mercato sono in arrivo novità, soprattutto a centrocampo. 

Paolino Giampaoli 

ANCONA-ISERNIA 3-1 

ANCONA (4-2-3-1): Lori 6; Barilaro 6,5, Mallus 5,5, Capparuccia 6,5, Di Dio 5,5; Bambozzi 6, D’Alessandro 6; Sivilla 5 (1' st Morbidelli 5,5), Degano 6,5, Bondi 7,5 (22' st Cazzola sv); Tavares 5,5 (38' st Pizzi sv). A disp.: Niosi, Cilloni, Gelonese, Fabi Cannella, Hidalgo, Biso. All. Cornacchini. 

ISERNIA (4-4-1-1): Navarra 7; Corbo 5, Pepe 6, Squitieri 6, Pellegrino 5; Spasiano 5, Galano 5 (35' st Bianco sv), Fontana 5,5 (10' st Manocchio 6), Colasante 6 (27' st Spiezia sv); Panico 5,5; Riccardi 5,5. A disp.: Di Nenno, Tartaglia, Perino. All. Scagliarini. 

ARBITRO: Bianchini di Cesena 5,5. 

RETI: 32' pt Colasante (I), 38' pt e 8' st Bondi (A), 19' st Tavares (A).  

NOTE: spettatori 1500 circa (paganti 365, abbonati 1231), incasso non comunicato. Al 35' pt Tavares (A) sbaglia un rigore (parato). Ammoniti: Pepe, Galano, D'Alessandro, Capparuccia. Recupero: pt 2', st 4'. 




© riproduzione riservata