domenica 08 dicembre 2019

scritto da .

Seconda Categoria B. Presentazione 9^giornata: è il turno degli scontri diretti

La formazione del Monticchio 88 La formazione del Monticchio 88

Quando si è giunti alla nona giornata i punti in palio iniziano a diventare pesanti e dal valore doppio visto che mai, come in questo nono turno, ci siamo trovati di fronte a così tanti match-chiave per gli obiettivi di tutte le società.

La capolista Virtus Pratola sarà chiamata alla prova del nove su un campo difficilissimo come il “Comunale” di Cugnoli. La squadra pescarese vorrà riscattarsi dal duro ko subito contro il Moro Paganica e tra le mura amiche, sostenuta dal calore dei propri tifosi, vorrà fare uno sgambetto alla prima della classe di mister De Amicis, che in caso di vittoria farà il vuoto, sempre se la seconda e la terza si divideranno la posta in palio. Infatti il match-clou di giornata sarà l’attesissimo duello tra Federlibertas Bugnara e Moro Paganica. Entrambe le compagini godono di un ottimo stato di salute e sono tra le più prolifiche a livello realizzativo. Per questo motivo si prospetta una gara scoppiettante e ricca di gol: il Bugnara di mister Restaino cercherà in casa l’ottava vittoria consecutiva, mentre Il Moro, che dovrà fare a meno in panca dello squalificato mister Scimia, tenterà di espugnare il “Comunale” e ottenere così il sorpasso in classifica. Non prenderanno parte al match gli squalificati Turchetti per il Bugnara e Alfonsetti per Il Moro Paganica.

Chi non ha un impegno agevole sulla carta è il Decontra Scafa di mister Martino. Infatti la truppa rossoblu è attesa dall’ostica trasferta sul campo dello Spoltore. È sempre un derby pescarese e la posta in palio è alta: per gli ospiti i tre punti significherebbero la rincorsa al primo posto, mentre per lo Spoltore il bottino pieno darebbe un notevole rilancio in classifica.

Il secondo derby pescarese di giornata sarà Piano D’Orta - Lettese. Se i locali vorranno centrare la seconda vittoria consecutiva e arrivare in doppia cifra in classifica a quota 10 punti l’imperativo sarà battere il fanalino di coda Lettese, che dal canto suo, giocherà con l’acqua alla gola per cercare in tutti i modi di portare punti a casa ed evitare l’ultima piazza, che significa retrocessione diretta.

In chiave salvezza diventa determinante la decisione presa la scorsa settimana dalla F.I.G.C Abruzzo riguardo le retrocessioni. Infatti solo l’ultima retrocede direttamente, mentre la penultima e la terzultima giocheranno la sfida playout. Quindi diventa fondamentale e delicata la sfida da dentro o fuori che si giocherà all’ “Italo Acconcia” di Castelvecchio tra la formazione subequana di mister Sarra e il Villa Sant’ Angelo. Le due compagini sono separate da un solo punto in classifica e nel turno scorso si sono messe entrambe in evidenza: il Castelvecchio ha quasi strappato il pari in casa della capolista, mentre il Villa ha trovato la prima gioia stagionale nella stracittadina contro il San Demetrio.

La formazione vestina del San Demetrio cercherà il pronto riscatto nel secondo derby consecutivo. Il test contro il Pitinum Abruzzo Medici sarà decisivo per le sorti di mister Ulizio. La squadra biancoazzurra necessita di punti, che mancano ormai da tempo e la panchina del trainer sandemetrano è sempre più traballante.

A chiudere il quadro della nona giornata, che vedrà riposare l’Aurora Sulmona, è il match tra Za Mariola Tirino Bussi e il Monticchio 88. La squadra di mister Rossi non ha altri risultati a disposizione se non quello della vittoria. Infatti in casa servono i tre punti contro gli aquilani, se i giallorossi vorranno rimanere attaccati al treno delle big. La squadra pescarese dovrà però rinunciare a tre assenze pesanti per via delle squalifiche di Leone, Iannarelli e Moscone. Per il Monticchio invece non prenderà parte all’incontro lo squalificato Ciccone.   




© riproduzione riservata