giovedì 25 febbraio 2021

scritto da .

Il Coni attende la Figc per la ripresa dell’Eccellenza.La decisione a marzo

Il Coni attende la Figc per la ripresa dell’Eccellenza.La decisione a marzo Il Coni attende la Figc per la ripresa dell’Eccellenza.La decisione a marzo

Nelle scorse settimane, vari commentatori qualificati e addetti al settore,  avevano a lungo parlato della possibile ripresa a breve del massimo campionato dilettantistico regionale. In particolare durante la fase elettorale aveva tenuto banco tale ipotesi a seguito della proposta organica definita nell’ultimo Consiglio della LND.

Inizialmente molti rappresentati della LND prospettavano che gli step fossero così celeri e così cadenzati:

approvazione delle richieste della LND da parte del CONI attribuendo ai massimi tornei regionali della LND la qualificazione di “interesse nazionale”;

aiuti da fornire alle società per la ripresa dei campionati;

la FIGC doveva definire le modalità di svolgimento delle competizioni in base alle direttive di massima fornite dalla Lega Dilettanti nell’ultimo Consiglio.

MA SVOLTE LE ELEZIONI DELLA LND, SI PALESANO I VERI TEMPI…

Nella riunione odierna la giunta nazionale del CONI non ha affatto esaminato lo spostamento dei campionati dell’Eccellenza a 11 maschile, Serie C1 di calcio a 5 maschile e femminile, Serie C femminile tra quelli di interesse nazionale in quanto l’argomento non era presente nell’ordine del giorno. Sono state cosi smentite le sibille che palesavano tempi ben diversi.

Al momento ci risulta che non sia ancora pervenuta una richiesta specifica da parte della FIGC in tal senso e solo in quest’ultimo caso il CONI potrà procedere con la relativa valutazione. Ecco le decisioni della Giunta Nazionale del Coni:

 

LE DECISIONI ODIERNE DEL CONI

Si è tenuta questa mattina al Foro Italico la 1111ª riunione della Giunta Nazionale CONI che ha aperto i lavori approvando i verbali delle precedenti riunioni del 15 dicembre del 19 gennaio e dell’11 febbraio. Il Presidente ha esordito illustrando la situazione relativa ai Decreti attuativi sullo sport e al Decreto sull’autonomia del CONI. È stata approvata la nuova composizione dell’Organismo di Vigilanza che rispettando la parità di genere sarà composto da Eugenio D’Amico, Marco Polesello e Carmela Ficara. È stata portata all’attenzione della Giunta la sentenza della Corte di Giustizia dell’Unione Europea sulla natura giuridica delle Federazioni Sportive. È stato fatto il punto in vista delle elezioni territoriali del CONI che si svolgeranno tra mille difficoltà operative. Per adeguarsi al regolamento dell’Unione Europea sulla protezione dei Dati è stata portata in approvazione al Consiglio Nazionale una modifica dello Statuto del CONI, del Codice di Giustizia Sportiva e del Regolamento di funzione della Procura Generale dello Sport. La Giunta ha apprezzato la relazione sui Centri Coni, promossi al fine di valorizzare l’attività giovanile under 14 attraverso un progetto educativo multidisciplinare, affiancato dal brand “Kinder Joy of Moving”. Su proposta della Commissione Benemerenze sono stati assegnati due collari d’Oro: alla memoria di Gastone Nencini, leggenda del ciclismo italiano, vincitore del Giro d’Italia nel 1957 e del Tour de France nel 1960, e al quotidiano sportivo “Tuttosport” per l’importante azione di informazione e promozione in favore dello sport italiano. Sono state assegnate le Stelle d’oro al Merito Sportivo al Sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, patron della Società Umana Reyer Venezia, nonché all’Agenzia ANSA e a Sport Mediaset per la preziosa attività di informazione e diffusione svolta al servizio dello sport. Infine medaglia d’oro al Valore atletico a Giuseppe Manenti, riserva a Los Angeles 1984 nel quartetto a squadre nei 100 km. che vinse la medaglia d’oro. La Giunta ha poi provveduto ad aggiornare l’elenco del Club Olimpico e delle promesse Olimpiche. Dopo aver esaminato una lunga serie di altri temi di carattere organizzativo e amministrativo, e aver assunto le relative delibere, la Giunta ha concluso i propri lavori alle ore 11.30.

 

CONSIGLIO NAZIONALE CONI

Secondo quanto raccolto dalla nostra redazione, neppure nel Consiglio Nazionale delle 15 è stato trattato l’argomento, non sarà dunque oggi il giorno indicato per avere notizie sullo spostamento dei suddetti campionati tra quelli di interesse nazionale. A breve il riepilogo del Consiglio Nazionale del CONI.

LA PROPOSTA ARRIVERA’ AL CONI AD INIZIO MARZO

Per dovere di cronaca e chiarezza, ricordiamo che la Figc divenuta operativa ieri con l’elezione del presidente Gravina, discuterà la richiesta avanzata della LND e la invierà con molta probabilità tra il 1 e il 2 marzo al Coni.

La finestra temporale per una potenziale ripresa dei campionati è sempre più limitata, è vero che la speranza è l’ultima a morire, ma gli organi preposti dovranno ben valutare il da farsi, analizzando a 360° il destino dei campionati dilettantistici regionali anche in vista della prossima stagione, delle disponibilià immediata di risorse, della diffusone del virus e della efficacia dei protocoli da adottare.




© riproduzione riservata