giovedì 06 agosto 2020

scritto da .

Gianluca Giordani:'L'Angizia non merita tutto questo. Deroga?Ci credo poco'

Gianluca Giordani:'L'Angizia non merita tutto questo. Deroga?Ci credo poco' Gianluca Giordani:'L'Angizia non merita tutto questo. Deroga?Ci credo poco'
"In questo momento in me c'è tanta delusione". Prime, significative, parole quelle del tecnico dell'Angizia, Gianluca Giordani, dopo aver appreso della mancata iscrizione (per ora) dell'Angizia al prossimo torneo di Eccellenza.  "L'Angizia-sottolinea il trainer- non meritava una fine del genere. Fino all'ultimo ho sperato che si riuscisse a trovare una soluzione, purtroppo, però, così non è stato. Negli ultimi due anni abbiamo convissuto in maniera costante con dei problemi, nascosti dai risultati ottenuti sul campo, merito di gruppo fantastico che riusciva a trasformare i tanti ostacoli in carica positiva. Insieme ai miei calciatori abbiamo dato tutto per onorare i colori di questa società, nonostante, come già detto, le difficoltà che tifosi e addetti ai lavori conoscevano. E'una sconfitta di tutti, nessuno escluso. Ciò che mi fa più rabbia è che tutto sia avvenuto nell'indifferenza generale. E ripeto: la società, per storia, tradizione e blasone non meritava questo epilogo. Penso che si sarebbe potuto fare qualcosa in più nel tentativo di salvare il club". Messaggio a cuore aperto:" Colgo l'occasione per ringraziare tutti i calciatori che in questi due anni, intensi, mi hanno accompagnato in questa avventura. Un grazie particolare lo rivolgo a Mario Quinzi, Emilio Venditti Emilio ed Enzo Cantore, rispettivamente custodi e massaggiatore della squadra che, quotidianamente, con tanti sacrifici non ci hanno fatto mancare niente".
 
-Giordani, al di là dell'amarezza, non resta che sperare nella proroga?
 
"Ci credo poco. Spero di sbagliare, ma non vedo tutta questa volontà"
 
-Un messaggio ai tifosi?
 
"Forza Angizia sempre, l'amore per una squadra è per sempre"



© riproduzione riservata