martedì 11 agosto 2020

scritto da .

Giulianova, l'avvocato Cozzolino:'Trattativa nelle battute finali'

Giulianova, l'avvocato Cozzolino:'Trattativa nelle battute finali' Giulianova, l'avvocato Cozzolino:'Trattativa nelle battute finali'

L’avvocato del presidente del Real Giulianova Gennaro Cozzolino, attraverso i microfoni di Radio G Giulianova intende fare chiarezza sulla trattativa Mucciconi-Bartolini. Il legale partenopeo spiega le problematiche avute nel mese di giugno a causa di presunte notizie fuorvianti e le richieste del presidente Bartolini per lasciare la società. Queste le sue parole:

 

Ci sono state notizie false che riguardavano la situazione economica del Real Giulianova e chi le ha divulgate, non voleva il bene della società ed infatti trattative che erano in corso nei primi giorni di giugno sono saltate. Il presidente Bartolini è molto amareggiato, perché prese dalle ceneri del fallimento il Giulianova facendola una sua creatura portandola fino alla Serie D. Da sempre è stato chiaro dicendo che in Serie D aveva bisogno di un partner per poter far sognare la città di Giulianova. Siamo nelle battute finali della trattativa. Era iniziata intorno alla metà di giugno e il presidente mi interessò di questa situazione. Tra l’altro da considerare che sono arrivate anche altre offerte dell’ultima ora, ma la volontà di Bartolini era quella di cedere la società ad un acquirente giuliese. La prima soluzione era quella di farsi affiancare, ma durante la trattativa gli scenari sono cambiati. Con il nostro interlocutore che specifico essere un imprenditore serio di cui Bartolini ha piena fiducia, c’è stato un cambiamento con un passaggio societario in toto. Bartolini è aperto a qualsiasi tipo di soluzione basta che si garantisca il futuro del calcio a Giulianova. Abbiamo accelerato i bilanci entro il 30 giugno proprio per avere tutta la documentazione e procedere l’acquisto del Real Giulianova. Ci troviamo di fronte ad una società sana. In questa operazione Bartolini non intende ottenere un profitto, non vuole monetizzare. Chi va a comprare il Real Giulianova va a comprare il suo patrimonio e di certo anche il suo debito, ma confrontando le due cose in realtà si ha un utile d’esercizio. I debiti che il Giulianova ha, sono normalissimi per una qualunque S.R.L. Bartolini per la vendita chiede la fideiussione di 31.000 euro e chiede il valore minore del titolo sportivo acquisito in Promozione che lui ha acquistato in passato al Castellato che varrà 25.000 euro e se ne chiede 19.000 euro.  Più ovviamente l’iscrizione che fa parte degli oneri che la società dovrà avere quando l’acquisirà. Perché ancora Mucciconi non è già presidente? Non sta a me rispondere.”




© riproduzione riservata