Masciangelo e Santoro:'Nuova stagione? Fiduciosi ripresa ad Ottobre' / Eccellenza / News | A tutto calcio

sabato 19 settembre 2020

scritto da .

Masciangelo e Santoro:'Nuova stagione? Fiduciosi ripresa ad Ottobre'

Masciangelo e Santoro:'Nuova stagione? Fiduciosi ripresa ad Ottobre' Masciangelo e Santoro:'Nuova stagione? Fiduciosi ripresa ad Ottobre'

Una promozione e retrocessioni bloccate? Sembra prendere corpo questa ipotesi per i campionati dilettantistici alla vigilia del Consiglio federale della Figc che dovrebbe decretare lo stop definitivo della stagione 2019/20. I verdetti sono attesi presumibilmente dopo il 2 giugno. "Dopo le decisioni ufficiali ci saranno sicuramente scenari diversi consentendo i ripescaggi". Lo ha affermato il Dg del Chieti Andrea Masciangelo ospite, insieme al patron del Casalbordino Alessandro Santoro, della trasmissione di TeleMax Abruzzo Gol condotta da Tiziano Coccia. "Se io fossi il presidente del Comitato abruzzese - ha affermato Santoro - farei salire le prime e retrocedere le ultime prevedendo i ripescaggi". Il problema dopo i verdetti sara' come e quando cominciare la prossima stagione. "Non si ripartira' come prima - aggiunge Masciangelo - perche' non potranno esserci le preparazioni a luglio ma, slittando i tempi, le squadre potrebbero tornare ad allenarsi tra la fine di agosto e i primi di settembre. Quando verra' deciso il percorso non si dovra' guardare ai contagi perche' con il virus bisogna convivere. Dall'alto dovra' arrivare il messaggio chiaro per ripartire. Non sara' un problema riprendere i campionati a ottobre o a novembre ma sara' fondamentale tagliare il nastro. Se mai lo faremo, mai inizieremo a programmare il futuro". Sulla stessa lunghezza d'onda Santoro: "Sono convinto che il virus e' nato in laboratorio e che quando terminera' la speculazione economica comparira' magicamente l'antivirale. Sono pertanto fiducioso su una ripresa dei campionati entro ottobre". A prescindere da quelli che saranno i provvedimenti definitivi, Masciangelo si augura un nuovo mondo dei dilettanti senza i procuratori e con una politica in grado di lanciare i giovani nelle categorie professionistiche. In merito al suo Chieti, penultimo in classifica nel girone F di Serie D, ammette gli errori commessi ed annuncia che dopo i verdetti si togliera' i sassolini dalle scarpe perche' "e' giusto che la verita' si sappia". Alessandro Santoro invece vede gia' il Casalbordino in Eccellenza, pensando anche alla Serie D, con la conferma di Armando Iaboni: "Senza di lui non si puo' ripartire".




© riproduzione riservata

Fonte: http://Domenico Verlingieri Onda TV