Friday 03 July 2020

scritto da .

Fondo 'Salvasocietà': le reazioni dei club di Eccellenza

Fondo 'Salvasocietà': le reazioni dei club di Eccellenza Fondo 'Salvasocietà': le reazioni dei club di Eccellenza

Il fondo "Salvasocietà" (clicca qui per approfondire) proposto dall'ex numero uno del Comitato Regionale, Antonio Papponetti, ha suscitato le prime reazioni anche tra i dirigenti che operano nel torneo di Eccellenza. Tra gli addetti ai lavori c'è la volontà unanime di abolire la tassa d'iscrizione al prossimo campionato (tra i punti elencati dallo stesso Papponetti), passaggio ritenuto obbligato nel tentativo di "arginare" la crisi che inevitabilmente investirà i club nel post Covid-19. 

Claudio Cicchi, DG Castelnuovo Vomano:"L’iniziativa del Dottor Papponetti è molto interessante. In futuro le società avranno maggiori difficoltà nel reperire sponsor e quelle che non dispongono di una struttura adeguata non sopravviveranno, mentre altre sapranno adeguarsi al cambiamento. Noi del Castelnuovo Vomano abbiamo la fortuna di lavorare in un club modello, sorretto da un imprenditore serio e solido come Giancarlo Di Flaviano ed un patron degno della massima stima, quale Umberto Marini. La società poggia le proprie fondamenta su un’organizzazione invidiabile. Nonostante le problematiche del momento, la stessa, non ci ha mai lasciati soli, pagando persino il rimborso di Marzo". 

Giuseppe Di Ferdinando, DG Torrese:"I punti elencati da Papponetti sono tutt'altro che banali. Se si vuole evitare la morte sportiva di diverse società credo sia indispensabile l'aiuto da parte delle Istituzioni (in questo momento alle prese con problematiche assai più importanti), del Coni e della Federazione. Dobbiamo essere realisti, la crisi economica con la quale dovremo fare i conti nei prossimi mesi costringerà i club a ridimensionare in maniera consistente il budget da destinare alla stagione sportiva. A mio avviso si andrà verso un ritorno al "puro"calcio dilettantistico e, nella maggior parte dei casi, coloro che si avvicineranno a questo sport lo faranno innanzitutto per passione".

Moreno Sacchetti, DS dell'Alba Adriatica:"Ritengo interessanti le proposte dell'ex presidente Papponetti, soprattutto quella riguardante l'abolizione della quota d’iscrizione. Circa gli altri punti vedo la soluzione più complessa. Faccio un esempio: per abbattere i costi di gestione (luce, acqua e gas) non basta la buona volontà delle società, ma serve l'intervento dei Comuni. Una cosa, comunque, è certa: o tutti faranno la loro parte o assisteremo alla scomparsa di qualche società. In questo periodo si potrà misurare il valore (vero) delle persone, nessuno escluso. E qui non si può scappare!".

Francesco D'Aniello, DS del Penne:"D'accordo con Papponetti nel non pagare la tassa d'iscrizione e diminuire il costo di cartellini e assicurazione. Nel contempo, però, nei tornei che vanno dall'Eccellenza a scendere, adotterei un sistema di garanzia a tutela dei rimborsi dei calciatori. Inoltre, accrediterei sui conti delle varie società i soldi risparmiati nei mesi di inattività, concedendo alle stesse un finanziamento rimborsabile in 4-5 anni che possa dare la possibilità di ripartire".

Pier Paolo Zavarella, presidente Nerostellati:"La situazione economica che vivremo nei prossimi mesi sarà un vero macigno. Sinora la sopravvivenza della maggior parte delle società dilettantistiche è stata garantita da sponsorizzazioni derivanti dal territorio e dal lavoro di piccoli imprenditori (sempre al livello territoriale) i quali, visti i mancati introiti, ridimensioneranno drasticamente il loro contributo o, addirittura, lo azzereranno. Non voglio creare allarmismi, ma è giusto esporre la realtà dei fatti. Faranno eccezione quelle realtà più solide che, sicuramente, non rappresentano la maggioranza. Alla luce di quanto detto ritengo ben accette tutte le iniziative volte a tutelare ed aiutare concretamente le società che, al di là dell'attività sportiva, rappresentano un volano per lo sviluppo sociale. Le iniziative dettate dal Dott. Papponetti sono un punto di partenza importante, che trovano il positivo risconto del sottoscritto, d'accordo con la proposta di non pagare la tassa d’iscrizione nei "dilettanti". Un aiuto immediato che permetterà di preparare la prossima stagione con più serenità".

Alfonso Calvitti, DS Bacigalupo Vasto Marina:"Condivido le proposte del presidente Papponetti, in primis quella relativa all'abolizione della tassa d'iscrizione. Per evitare una crisi senza precedenti è necessario che Lega e FIGC sostengano finanziariamente le società, prossime ad affrontare una sorta di anno zero. Bisogna trovare gli strumenti per rendere più indolore possibile questo momento, correndo anche il rischio di aumentare le squadre partecipanti ai vari campionati, abolendo, nel contempo, le retrocessioni". 




© riproduzione riservata