sabato 15 agosto 2020

scritto da .

Gioia Torrese, la Coppa Italia è tua! Decisivi i calci di rigore

Gioia Torrese, la Coppa Italia è tua! Decisivi i calci di rigore Gioia Torrese, la Coppa Italia è tua! Decisivi i calci di rigore

Va alla Torrese la Coppa Italia di Eccellenza (fase regionale) 2019-20. La band di Cristofari, al termine della lotteria dei calci di rigore, supera il Castelnuovo e conquista per la prima volta nella sua storia il trofeoDi Petronio il rigore valso la coccarda. Al di là del verdetto del campo, comunque, possiamo affermare che le due società, per quanto visto nell'arco dei 120', rappresentano un vanto per il Comune di Castellato.  

Di Fabio opta per il collaudato 4-3-3, con Fabrizi supportato da D'Egidio e Di Ruocco. Emili chiamato a dirigere il traffico in mediana. Sul fronte Torrese il collega Cristofari affida le chiavi dell'attacco a Criscolo; nel cuore della terza linea il duo Ferri-Fuschi. La gara non tradisce le aspettative della vigilia e sin da subito regala  emozioni. Minuto 4, al primo affondo il Castelnuovo passa: D'Egidio accelera sul binario di destra e disegna un cross per Fabrizi, la cui incornata finisce alle spalle dell'incolpevole Abate, 1-0. Passano centoventi secondi e la Torrese riequilibra il match: Criscolo riceve al limite dei 16 metri e dopo aver eluso il controllo di un avversario infila alle spalle di De Chirico in uscita. Tutto da rifare. Subìto il pari il Castelnuovo prova a ricucire le proprie trame di gioco,18^: D'Egidio, tra i più attivi, si accentra e libera il sinistro, Abate storna in corner. E' un buon momento per la truppa vomana, che al 30^ci prova con Casimirri, ma il tiro del difensore, da buona posizione, incrocia il provvidenziale intervento di Fuschi. Sul finire della prima frazione torna a bussare la Torrese, che per due volte si affaccia dalle parti di De Chirico. La prima al 38^, con Ferri, che di testa non inquadra lo specchio della porta. Due minuti più tardi, invece, ci prova Gelsi dai 25 metri, senza che l'esito muti. Dopo il break ospite il Castelnuovo riprende in mano la gara e al 41^crea i presupposti per tornare in vantaggio, ancora con D'Egidio. L'esterno vince il duello in velocità con un difensore giallorosso e in area calcia verso Abate, bravo a scendere con i tempi giusti e ad evitare il peggio. Il numero 7 neroverde sale ancora in cattedra al 45^, stavolta nei panni di uomo assist, ma la sponda per Fabrizi trova un reattivo Abate che blocca in tuffo.

Nella ripresa il primo argomento offensivo è della Torrese, 5^: Criscolo s'incarica della battuta di un calcio di punizione, ma la sfera si alza abbondantemente sulla trasversale. Gli uomini di Cristofari alzano il baricentro e al 9^ protestano per un presunto atterramento in area di Gelsi. Per Leone, però, si può proseguire. Il Castelnuovo spinge alla ricerca del vantaggio e poco dopo rischia di lasciare il segno: sugli sviluppi di un calcio d'angolo, il destro di Emili chiama Abate alla terza parata decisiva della serata. I neroverdi provano a sfruttare la velocità degli esterni e al 25^confezionano l'occasione più nitida della gara: Petronio perde palla a metà campo, Di Ruocco raccoglie e manda in corsa D'Egidio, ma l'ex Piano della Lente, a tu per tu con il quasi rassegnato Abate spedisce sulla traversa. L'azione manda in archivio i 90 minuti regolamentari.

In avvio del primo tempo supplementare sostituzione obbligata per mister Cristofari, costretto a rinuciare a Ferri. Al suo posto Martella. Due giri di lancette più tardi ed anche il Castelnuovo deve ricorrere al cambio forzato: Fabrizi, vittima di crampi, lascia spazio a Lepre. Nei restanti minuti, nonostante la pressione del Castelnuovo, scorrono senza particolari sussulti. Il secondo tempo supplementare si apre con la Torrese in avanti: ci prova Gelsi, conclusione deviata in angolo. L'ombra dei rigori incombe e, complice la stanchezza da ambo le parti, non accade più nulla. L'ultima emozione, al minuto 118, la regala l'estremo difensore del Castelnuovo, De Chirico. Il classe 2001 non gradisce la sostituzione e nel lasciare il campo mostra un evidente disappunto. Si va ai calci di rigore. Per il Castelnuovo errore decisivo di Donatangelo. Petronio, come già detto, realizza il gol che fa esplodere di gioia il pubblico giallorosso.

IL TABELLINO:

CASTELNUOVO V.-TORRESE 1-1 (5-6 dcr) 

CASTELNUOVO: De Chirico (13^sts Cattenari), Calvarese (1'st Di Remigio), Sanseverino, Casimirri, Donatangelo, Terrenzio, D'Egidio, Porrini (42'st Bregasi), Fabrizi (4'pts Lepre), Emili (38'st Antichi), Di Ruocco. A disposizione: Nardone, Albertini, Farinelli, Chiacchiarelli. Allenatore: Guido Di Fabio

TORRESE: Abate, D'Orazio (40'st De Cesaris), Maloku, Petronio, Ferri (2'pts Martella), Fuschi, Criscolo, Tini (35'st Di Benedetto), Mosca, Gelsi (7^sts Nepa), Di Federico (16'pts Esposito). A disposizione: Di Giuseppe, Di Sabatino, Di Francesco, Puglia. Allenatore: Remigio Cristofari

Arbitro: Mario Leone di Avezzano (Giorgetti di Vasto-Di Risio di Lanciano)

Reti: 4^Fabrizi (C); 6^Criscolo (T)

Ammoniti: Gelsi, Casimirri, Petronio, Terrenzio, Criscolo

Recupero: 1'pt; 3'st; 2'pts

Sequenza rigori: Donatangelo: parato; Di Benedetto: gol; Antichi: gol; Criscolo: gol; Bregasi: gol; Fuschi: gol; Di Ruocco: gol; De Cesaris: gol; Lepre: gol; Petronio: gol

Michele Narcisi




© riproduzione riservata