giovedì 13 agosto 2020

scritto da .

L'Ovidiana non si ferma più: i peligni passano anche a Miglianico

L'Ovidiana non si ferma più: i peligni passano anche a Miglianico L'Ovidiana non si ferma più: i peligni passano anche a Miglianico

L’Ovidiana Sulmona espugna lo stadio Fratelli Ciavatta di Miglianico al termine di un match pieno di emozioni con i locali che hanno terminato la partita in sette. Dal 20′ della ripresa si è reso protagonista l’arbitro Matteo Mario Pizii della sezione di Teramo che ha estratto il cartellino rosso ben quattro volte ai danni della squadra di Naccarella. Il parziale si sblocca subito dopo 5′ con un’autorete. Traversone dalla destra di Safon ed in area Musto, nel tentativo di anticipare Pacella, spedisce il pallone dentro la propria porta. L’Ovidiana Sulmona passa fortunosamente in vantaggio. Il Miglianico prova a reagire. Di Moia verticalizza per Musto al tiro con Cattafesta che si supera anche sulla successiva dopo la ribattura. Al quarto d’ora Scutti prova a centrare il bersaglio da fuori area. Musto su punizione costringe Cattafesta alla deviazione in corner. Sugli sviluppi sfiora il gol Di Muzio con il suo colpo di testa terminato di poco alto. Alla mezz’ora si alza qualche protesta quando Di Donato prova a fermare Lalli che finisce a terra dentro l’area ma l’arbitro ammonisce per simulazione l’attaccante peligno. Botta di Lalli respinta da Di Pasquale. Sul finire si distingue l’estremo difensore del Miglianico deviando in corner una conclusione dalla distanza di Pacella. Il primo tempo finisce 1-0 per l’Ovidiana Sulmona. La ripresa si apre con un tiro di Sprecacenere parato da Cattafesta. Al 6′ provano a salire in cattedra Fabio Lalli e Orlando Aquino. Intesa perfetta tra i due e conclusione del numero 9 che termina di poco in out. L’Ovidiana Sulmona sfiora nuovamente il raddoppio. Apertura di Lalli per Scutti che dentro l’area spara alto. Al 20′ Di Pasquale ferma fallosamente Aquino ma l’arbitro fischia per espellere il numero 5 miglianichese nonostante si fosse sviluppata una chiara occasione da rete con la palla finita successivamente a Lalli. Estratto dunque il primo rosso del match. Sugli sviluppi della punizione insacca in rete Tuzi ma l’arbitro annulla per fuorigioco. Al 22′ fallo di Battista su Marino con il numero 4 del Miglianico che viene espulso per doppia ammonizione. I sulmonesi provano a rendersi pericolosi sugli sviluppi di un corner ma l’estremo difensore di casa è bravo ad allontanare. Marino apre per Aquino al tiro con Ubertini che respinge. Marino poi ci prova dalla distanza e Ubertini para in due tempi. Al 33′ l’Ovidiana Sulmona mette il sigillo definitivo al match. Morelli appoggia per Lalli che, dentro l’area, si accentra e conclude per il gol del 2-0. Al 40′ Matteo Morelli del Miglianico ferma Safon. Il numero 19, già ammonito, si becca il rosso per la terza espulsione. Si scatenano le proteste del Miglianico e Pizii di Teramo espelle anche Conversano reo di aver detto qualcosa. Quattro espulsioni in una partita per quel che rappresenta un caso più unico che raro. Sarebbe dunque bastata un’altra espulsione per sospendere la partita. Incredibile! Negli ultimi 5 minuti le squadre smettono di giocare. Al 90′ esatto arriva il triplice fischio. Vince per 2-0 l’Ovidiana Sulmona che consolida la seconda posizione portandosi a +7 dal terzo posto e, nel frattempo, continua la rincorsa alla capolista riducendo ad 8 punti le distanze dal Casalbordino. Per il Miglianico solo una giornata da dimenticare.

IL TABELLINO:

MIGLIANICO-OVIDIANA SULMONA 0-2 (0-1)

MIGLIANICO: Ubertini, Montefalcone, Pizzica, Battista, Di Pasquale, Conversano, Musto (33′ st Morelli), Di Donato, Di Muzio, Di Moia G., Specacenere (27′ st. Di Moia S). A disposizione Ferrara, Di Crescenzo, Di Ghionno, Di Bartolomeo, De Felicibus, Peca, D’Isidoro. Allenatore Giuseppe Naccarella.

OVIDIANA SULMONA: Cattafesta, Falce (7′ st Federico), Silvestri, Tuzi, Tosti, Scutti (12′ st Marino), Lalli, Safon, Aquino, Pacella (19′ st Morelli), Di Cicco. A disposizione Meo, Di Stanislao, Shala, Hallulli, Bianchi, Valdez. Allenatore Pietro Cardilli.

Arbitro: Matteo Mario Pizii (Teramo). Assistenti Federico Cocco (Lanciano) e Davide Donatelli (Pescara).

Marcatori: 5′ pt autorete Musto, 33′ st Lalli.

Note: espulsi nella ripresa nel Miglianico al 20′ Di Pasquale, al 25′ Battista, al 40′ Morelli e Conversano.

Domenico Verlingieri




© riproduzione riservata