venerdì 25 settembre 2020

scritto da .

L'A&S sbanca il Biondi: 2-0 sul Lanciano

L'A&S sbanca il Biondi: 2-0 sul Lanciano L'A&S sbanca il Biondi: 2-0 sul Lanciano

Giornata storta per il Lanciano: i rossoneri cadono tra le mura del Biondi per la seconda volta negli ultimi tre anni. Lo 0-2 dell’Acqua & Sapone, legittimato da una prestazione solida ed efficace, porta il Lanciano ad undici lunghezze dalla vetta e costringe i ragazzi di mister Di Pasquale a fare da ora in poi la corsa solo su loro stessi per conservare un secondo posto che sarebbe comunque preziosissimo in chiave play-off. Il tecnico frentano rivoluziona per certi aspetti la formazione “tipo” del Lanciano anche in virtù del turno infrasettimanale in programma mercoledì in casa dell’Angizia Luco: spazio a Caniglia al centro della difesa al fianco di Natalini, basso a sinistra Shipple con De Santis che rifiata, esordio dal 1’ per Marfisi in mediana e tridente leggero davanti con Rodia, Di Rocco e Shipple. Mister Cianfagna risponde con un sorprendente 3-5-2 con Marcedula, Catenaro ed Erasmi in retroguardia affiancati da Corvini ed Evangelista arretrato nella posizione di tornante, immutata la mediana composta da Tassone, Maiorani e Vatavu alle spalle di Petito e Marrone, i due mattatori di giornata. La partenza degli ospiti lascia presagire l’andamento della domenica del Biondi: dopo meno di sessanta secondi Vatavu impegna Forti con un siluro dalla distanza disinnescato dal portiere romagnolo. Al 7’ arriva il vantaggio verdeoro: Catenaro recupera un pallone sugli sviluppi di un corner per il Lanciano e lancia Tassone sulla destra che è rapido nell’innescare un Petito glaciale nel trafiggere Forti per la rete dello 0-1. L’accenno di reazione del Lanciano è tutta nel colpo di testa alto di Caniglia al 14’, i rossoneri sono decisamente scossi dalla rete ospite e fanno fatica a rispondere pericolosamente. Le occasioni nella prima frazione sono infatti tutte di marca verdeoro, prima con il destro dalla distanza di Vatavu respinto da Forti, poi con il tentativo di Marrone alto sulla traversa. Nella ripresa ci si aspetterebbe un altro Lanciano, anche alla luce dei tre cambi operati da mister Di Pasquale che inserisce Lucarino, De Santis e Gragnoli per dare manforte ai suoi ragazzi; il risultato tuttavia non è quello auspicato: al 12’ prima Forti e poi De Santis evitano il raddoppio sui tentativi di Marrone ed Evangelista. Raddoppio tuttavia solo rimandato: al 14’ Minchillo è sfortunato nel rimbalzo del pallone e commette un plateale fallo di mano in area; dal dischetto Marrone ipoteca l’impresa spiazzando Forti e siglando il raddoppio. La rete dello 0-2 scuote i frentani che vanno vicini per due volte alla rete in 120 secondi tra il 16’ ed il 18’ con Omar Shipple che sfiora in entrambi i casi i legni difesi da Palena. Proprio il portiere pescarese è decisivo al 22’ con un doppio miracolo su Gragnoli e Quintiliani evitando il goal che avrebbe riaperto la partita ed indirizzando ulteriormente, di fatto, il match in favore degli ospiti. I tentativi vani di Rodia e Del Bello sono solo gli ultimi amari bocconi per un Lanciano che ora pone l’attenzione alla difficile trasferta di Luco dei Marsi in programma mercoledì pomeriggio: l’occasione per rialzare immediatamente la testa in vista di un campionato ancora molto lungo.

LANCIANO (4-3-3): Forti, Minchillo (30’ st Del Bello), Shipple, Sassarini, Caniglia (45 pt’ Lucarino), Natalini, Miccichè, Marfisi (45’ pt De Santis), Rodia, Quintiliani, Di Rocco (45’ pt Gragnoli). A disposizione: Di Vincenzo, Zela, Ciaccio, Lafsahi, Cicolini. Allenatore: Giuseppe Di Pasquale.

A&S MONTESILVANO (3-5-2): Palena, Marcedula, Corvini, Tassone (47’ st Fidanza), Catenaro, Erasmi, Evangelista (17’ st D’Agostino), Maiorani (29’ st Trento), Petito, Marrone, Vatavu ( 15’ st De Fanis). A disposizione: Di Muzio, De Leonibus, Mazzocchetti, Rubini, Valerio. Allenatore: Damiano Cianfagna.

Arbitro: Alessio Speziale di Pescara.

Reti: 7’ pt Petito, 14’ st rig. Marrone (P).

Ammoniti: Caniglia e Di Rocco per il Lanciano, Tassone, Maiorani, Petito e De Fanis per l’A&S.

Spettatori: 300 circa.




© riproduzione riservata