mercoledì 11 dicembre 2019

scritto da .

Albertazzi, Sanpelinese: il bomber con la porta 'Stampata in testa'

Albertazzi, Sanpelinese: il bomber con la porta 'Stampata in testa' Albertazzi, Sanpelinese: il bomber con la porta 'Stampata in testa'

Continuiamo con la conoscenza dei bomber di Terza Categoria. Oggi è il turno di Alessandro Albertazzi.

Il bomber marsicano, classe 1995, da quest’estate milita nella Sanpelinese, squadra che è in vetta al campionato di Terza categoria abruzzese, girone B.

Nonostante la sua giovane età, Albertazzi vanta numerose presenze su alcuni dei campi più prestigiosi d’Abruzzo.

Ex Avezzano, con cui ha vinto un campionato di promozione e militato in eccellenza per i due anni successivi, è passato poi tra le file del Pucetta in prima categoria.

Prima di approdare nella Sanpelinese, ha indossato la maglia del San Pelino,  sempre in prima categoria , squadra con la quale ha segnato 41 gol in 70 presenze.

Albertazzi, è un attaccante molto temuto dalle difese marsicane, nonostante abbia dovuto far fronte a molti infortuni di natura muscolare negli ultimi 5 anni. Gioie e dolori, dunque per Alessandro, che oggi condivide la sua passione con suo fratello Simone, anche lui giocatore della Sanpelinese.

Andiamo a conoscerlo meglio.

Come si sente Albertazzi dopo questa prima parte di Campionato e la Sanpelinese?

L’inizio di stagione è stato buono, sia a livello personale che di squadra. Nelle prime tre giornate ho realizzato 5 reti, poi purtroppo a Novembre sono arrivati i soliti infortuni muscolari. Tuttavia, la cosa più importante è che la squadra sta dimostrando gara dopo gara il proprio valore. Adesso siamo primi, ma la strada è ancora lunga. Tornerò in campo a Gennaio, sperando di dare una mano ai miei compagni.

Sappiamo come il calcio di provincia conservi quel lato romantico, che nelle categorie professionistiche risulta quasi sparito. Com’è scendere in campo al fianco di tuo fratello?

Mio fratello è il mio idolo. Ero il suo primo tifoso quando vestiva la casacca della Nuova Avezzano Calcio in D, e  a distanza di anni ricordo ancora ogni suo gol. Giocare con lui, oltre ad essere uno stimolo, è un sogno che si realizza, ringrazio la Sanpelinese per avermi dato questa possibilità.

Siete primi in campionato. Secondo te chi può dare maggior fastidio alla Sanpelinese per la vittoria finale?

Ci sono molte squadre che  possono dire la loro, come il Pescasseroli, il Nova e Capistrello, ma la squadra che più mi ha impressionato è il Roccacasale. Noi siamo carichissimi per la seconda parte di campionato.

Quali sono i tuoi obbiettivi stagionali?

Sono un attaccante e mi piace fare gol. Società, mister, e compagni contano molto su di me, per questo farò del mio meglio per aiutare la squadra a vincere il campionato, segnando più gol possibili. Ho già la porta stampata in testa!

Edoardo Pandolfi




© riproduzione riservata