martedì 19 novembre 2019

scritto da .

San Gregorio-Pizzoli 4-1: il servizio della gara

San Gregorio-Pizzoli 4-1: il servizio della gara San Gregorio-Pizzoli 4-1: il servizio della gara

Il derby tra il San Gregorio e il Pizzoli, risulta quanto mai ricco di occasioni e di episodi. Sul neutro del Gran Sasso-Acconcia, i nerazzurri si impongono contro i pizzolani sul risultato di 4-1.

San Gregorio che scende in campo con il 4-3-3, con il tridente offensivo formato da Lenart, Fasciocco e Menegussi. Il Pizzoli di Rotili risponde con il 3-5-2, Simone Gizzi in cabina di regia, duo offensivo composto da Piri e Diomande.

I nerazzurri ci mettono poco a sbloccare il match: 4’ cross di Daniele Gizzi sulla sinistra, Menegussi si tuffa e incorna in rete, Ferrante non può nulla. Il San Gregorio continua a insistere e dopo 3’ minuti Fasciocco innesca in area Nanni che va a colpire la parte alta della traversa. Il Pizzoli prova a reagire a creare pericoli, ma la difesa locale risulta nei primi minuti impenetrabile. E allora è di nuovo il San Gregorio che va alla conclusione al 13’ con Lenart, ma Ferrante dice no.

La reazione pizzolana arriva al 16’ , con il traversone di Cremonte e lo splendido colpo di testa diell’ ex Napoleon, strepitosa però è la parata di Di Casimiro. Tuttavia il San Gregorio al 23’ trova il gol del 2-0 con il velenosissimo destro di Lenart che si stampa all’ angolino basso. Al 27’ gli ospiti rispondono e accorciano il risultato: Annunziata al Gran Sasso-Acconcia segna solo gol bellissimi, sua la botta da fuori diretta all’ incrocio e che va ad aprire il risultato. Ospiti che provano a parreggiarla al 36’: apertura di Gizzi dalla destra, Serpetti crossa bene in area, ma Piri prima e Diomande poi non riescono ad agguantare la sfera. E allora al cambio di fronte, il San Gregorio trova il tris 38’ : Fasciocco assistman di giornata, il numero 9 stavolta pesca Cocciolone che a tu per tu con Ferrante centra il bersaglio grossso. Proteste locali sul finire di gara: Delic a terra, gli ospiti proseguono l’ azione e vanno alla conclusione con Diomande, murato da Di Casimiro. Segue un parapiglia, tanto da fare per Aronne di Roma 1.

Più combattuta la seconda frazione di gioco, con il Pizzoli a farsi vedere al 18’ quando il tiro cross di Lepidi, viene intercettato da Cammarota, che spara alto sopra la traversa. Al 29’ si fa vedere il San Gregorio con un’ azione manovrata da Nanni e Daniele Gizzi, ma stavolta la testa di Menegussi non inquadra lo specchio della porta. Il Gran Sasso-Acconcia si riscalda al 33’ : Lenart viene richiamato per essere sostituito con D’ Agostino, ma a seguito di un battibecco con la panchina blu rossonera, viene espulso e la sostituzione non avverrà. Nonostante l’ uomo in meno, i nerazzurri trovano il 4 gol sempre con Menegussi, al 35’ il brasiliano infatti trova la marcatura con la specialità della casa. Parità numerica ristabilità sul finale di gara con il rosso ai danni di Di Pietro per un fallo su Fabi. Queste le ultime emozioni del match, ora spazio alle interviste del post gara.

Clicca in basso per vedere il servizio della gara




© riproduzione riservata