martedì 19 novembre 2019

scritto da .

Gir.A. 7^ giornata, la prima dei dentro o fuori?

Gir.A. 7^ giornata, la prima dei dentro o fuori? Gir.A. 7^ giornata, la prima dei dentro o fuori?

E' da considerarsi la prossima quella del settimo turno di campionato, la prima giornata dei dentro o fuori? 

A dircelo sarà solo il campo, ma da calendario tutto fa presagire che sarà un turno chiave. Superata la sosta di Domenica 3 Novembre, si torna a pensare ai prossimi avversari. E' la partita del Villa San Sebastiano che in quel di Trasacco contro la Fucense del neo allenatore Antonello Gallese, deve dimostrarsi davvero prima forza del campionato.

Di contro una formazione ferita, una squadra che cerca il riscatto dopo aver collezionato già tre sconfitte nelle prime sei giornate di campionato e con un cambio di allenatore sul groppone, appunto. La sconfitta di Cesaproba ha lasciato strascichi negativi che andranno al più presto rispediti verso altre destinazioni.

Destinazione paradiso, e non è la canzone, è forse quello che stanno sognando a Cesaproba. Si, perchè nonostante si giochi per una salvezza tranquilla, la band di Alessandro Feliciani è in piena zona play off, con gli stessi punti di una corazzata come il San Benedetto Venere. Aquilani che nella prossima giornata di campionato sono chiamati a confermarsi nel derby contro il San Francesco. Scontro diretto salvezza? Diciamo di si, ma in casa Cesaproba sanno benissimo che tre punti varrebbero un'altra settimana di gloria. Per Marco Proia e soci fare punti significherebbe di certo mettersi al sicuro dalla zona più calda che ad oggi dista solo un punto.

Ripetere e proseguire quanto di buono fatto in Coppa, è invece l'imperativo in casa Sportland Celano. I castellani impelacati in zona retrocessione attendono la seconda forza del campionato, il Popoli. I pescaresi sono ad oggi l'unica squadra ancora imbattuta del girone, miglior difesa ma quarto attacco del campionato con 11 gol realizzati. Fari puntati sull'attaccante Luca Del Conte, capocannoniere con 4 reti realizzate. 

Altro match interessante è quello del Manfredo Profeta di San Benedetto dei Marsi tra i lupi di mister Giordani ed il Moro Paganica. Sperando di liberare almeno in parte l'infermeria dove fino alla settimana scorsa si registravano posti in piedi, gli aquilani sanno di avere in mano un set point che può valere il sorpasso.

Di contro è l'occasione del San Bendetto per allungare sulle inseguitrici, e magari chi lo sa approfittare di quelche passo falso di quelle davanti. Nessuna ha un match così tanto abbordabile, a differenza di quanto possa dirsi sulla carta.

Vuol continuare a stupire il Tagliacozzo. Mister Guglielmo Rocchi, più volte interpellato dalla nostra redazione, è vero continua a predicare calma e a parlare di salvezza tranquilla. I risultati dicono però altro ed è anche vero che si parla di ampi margini di miglioramento. Se il lavoro paga, questa settimana di sosta può aver fatto bene, o male se si cercava magari continuità. La sfida ad un Villa Sant'Angelo in netta ripresa ci dirà chi tra le due sarà la formazioni potrà dire, ci simao anche noi!

Non ci sono invece alternative per Virtus Barisciano e San Pelino. Seppur in momenti diversi, l'ultimo mese di entrambe le squadre è stato praticamente identico. Tre sconfitte nelle ultime quattro uscite, con la differenza che la Virtus ne ha collezionate tre consecutive mentre i marsicani hanno intervallato l'iter negativo con la vittoria sulla Sportland Celano. I favori del pronostico sono per i ragazzi di mister Scimia, ma in un dentro o fuori, attenzione a dare per scontate troppe cose.

Real Carsoli - Ortigia, sarà la prima per il Real dopo il ritorno a casa sul nuovo manto in sintetico Edoardo Marcangeli. Inaugurato lo scorso 26 Ottobre, le inside in casa Carsoli sono molte. L'Ortigia è una matricola che ad oggi ha raccolto poco rispetto alla rosa che mister D'Agostino ha a disposizione. Entrambe sanno di poter fare meglio, chi tra le due è pronta a tirare per prima fuori la testa ? 




© riproduzione riservata