sabato 17 agosto 2019

Nessuno

scritto da .

Omologazione Campi Sportivi. Ecco tutte le dimensioni e tollerabilità

foto malpensa24.it foto malpensa24.it

Terreni di giuoco:

  • Eccellenza  : misure minime normali richieste   mt.  60x100

Tolleranza ammessa sia per la larghezza 

e sia per la lunghezza del  4%:  misure minime risultanti mt.  57,60 x 96,00

 

  • Promozione : misure minime normali  richieste  mt60x100

Tolleranza ammessa sia per la larghezza  che per la lunghezza  del  4%:

misure minime risultanti                             mt.  57,60 x 96,00

 

-Per motivi di carattere eccezionale, adeguatamente motivati,

 su deroga concessa dal Presidente della L.N.D.e per la durata

 di una Stagione Sportiva è consentita una tolleranza non superiore al 6%

sia per la larghezza che per la lunghezza; misure minime risultanti        mt.  56,40x 94,00

 

  • 1^ Categoria : misure minime normali richieste    mt.50x100

Tolleranza ammessa sia per la larghezza che per la lunghezza del  4%:

misure minime risultanti  mt.  48,00 x96,00

-Per motivi di carattere eccezionale, adeguatamente motivati,

 su deroga concessa dal Presidente della L.N.D.e per la durata

 di una Stagione Sportiva è consentita una tolleranza non superiore al 6%

sia per la larghezza che per la lunghezza; misure minime risultanti  mt.  47,00x 94,00

 

  • 2^ Categoria ,Campionato Regionale Juniores “Under 18”:

misure minime normali richieste  mt. 50x100

Tolleranza ammessa sia per la larghezza che per la lunghezza del  6%:

 misure minime risultanti  mt.  47,00x 94,00

 

  • 3^ Categoria,  3^ Categoria “Under 21”, Juniores

        Provinciale “Under 18”, 3^ Categoria “Under 18”,

        Attività Amatori : misure minime normali richieste  mt. 45x90

Tolleranza ammessa sia per la larghezza che per la lunghezza del  6%:

 misure minime risultanti                     mt.  42,30x 84,60

Calcio Femminile:

  • Campionati Nazionali : misure minime normali richieste           mt. 60 x 100

Tolleranza ammessa sia per la larghezza che per la lunghezza del 4%:

misure minime risultanti            mt.  57,60 x 96,00

 

  • Campionati Regionali : misure minime normali richieste           mt. 45x90

Tolleranza ammessa sia per la larghezza che per la lunghezza del 6%:

misure minime risultanti mt.  42,30x 84,60

Segnatura

  • Il terreno di giuoco deve essere tracciato secondo le regole del giuoco ( in particolare è da tenere presente che nelle misure dell’area di rigore, dell’area di porta, della distanza del calcio di rigore e della lunetta  sono comprese le linee e i pali delle porte);
  • Tutte le linee del terreno di giuoco devono avere larghezza compresa tra cm 10 e cm 12 .;
  • Le bandierine d’angolo, (bastone in plastica snodato alla base e non appuntito in sommità) devono avere una altezza minima fuori terra di mt. 1,50 e la pezza, compresa nell’altezza, possibilmente gialla, delle dimensioni di cm. 45x45.

 

Recinzione interna:

Il recinto di giuoco deve essere obbligatoriamente protetto  da una rete metallica o

altro sistema idoneo ed avere altezza, dal piano di calpestio del pubblico, non

inferiore a mt. 2,20 (sono vietati i fili spinati);

  • Campo per destinazione

Tra le linee del terreno di giuoco e la recinzione o altro qualsiasi ostacolo, panchine

comprese, deve risultare tassativamente, una distanza non inferiore a m.1,50 (le linee

 del terreno di gioco non sono comprese).

  • Porte di giuoco

                La sezione dei pali e traversa, che possono essere di forma quadrata, rettangolare, rotonda

o ellittica,  è compresa tra cm 10 e cm 12 ;

La luce netta, in ogni punto, deve avere larghezza mt. 7,32 ed altezza mt. 2,44. E’ ammessa una tolleranza di più o meno   cm. 2;

Le reti devono essere fissate ai pali e traversa in modo da non essere intralcio ai giuocatori

e non consentire il passaggio del pallone nemmeno alla base. La profondità della rete

 (orizzontale in sommità) deve essere di almeno mt. 0,50 in sommità  e mt. 1,50 alla base;

  • La superfice del terreno di giuoco può essere in terra, in erba naturale o in erba artificiale.
  • Vanno poste in corrispondenza dell’area tecnica due panchine, possibilmente coperte, sufficienti per atleti e dirigenti ammessi.

Spogliatoi

  • Gli spogliatoi devono essere ubicati all’interno del recinto di giuoco (possono essi stessi formare recinzione) e separati per ciascuna delle due squadre e per i direttori di gara.
  • Per i campionati inferiori alla 1^ Categoria (esclusa) gli spogliatoi possono essere ubicati anche all’esterno del recinto di giuoco (il percorso dagli spogliatoi al terreno di giuoco deve essere protetto);
  • Per ciascun squadra i locali devono avere una superficie sufficiente, esclusi i sievizi, per il movimento degli atleti,.
  • Per gli ufficiali di gara una superficie, esclusi i servizi, sufficiente per il loro movimento;
  • Per ciascuna squadra dovranno essere presente almeno 4 docce,1 WC, e 1 lavabo;
  • Per gli ufficiali di gara almeno  1 doccia, 1WC, 1 lavabo;.
  • Devono essere decorosi, riscaldati e avere l’acqua calda  per le docce ed adeguatamente protetti;
  • Le Società ospitanti sono tenute a mettere a disposizione degli assistenti all’arbitro le prescritte bandierine  di colore giallo di mt 0,45x0,45 con asta della lunghezza di mt 0,75;

Illuminazione campi:

Per tutte le categorie dei campionati regionali dalla 3^ Ctg all’Eccellenza è richiesta, per il momento, una illuminazione media minima di 100 lux  e una uniformità di illuminamento in ogni punto del terreno di giuoco.

Omologazioni:

  • Tutti i campi di giuoco compresi gli impianti di illuminazione sui quali si svolgono gare ufficiali di  Società regolarmente iscritte ai campionati organizzati dal Comitato Regionale Abruzzo, e solo su questi, sono omologati dal Fiduciario Regionale Campi Sportivi del Comitato, previo sopralluogo per le verifiche della conformità alle norme dell’art.31 del Regolamento della L.N.D. e delle regole di giuoco.

 




© riproduzione riservata