venerdì 19 aprile 2019

Nessuno

scritto da .

Torneo delle Regioni 2019. Abruzzo: avanti Juniores e Giovanissimi

Torneo delle Regioni 2019. Abruzzo: avanti Juniores e Giovanissimi Torneo delle Regioni 2019. Abruzzo: avanti Juniores e Giovanissimi

Terza giornata di gare dalle emozioni forti per le Rappresentative abruzzesi. Sul campo di Broccostella i Giovanissimi erano chiamati ad una vera impresa, battere la Sardegna e sperare nell’incrocio di risultati negli altri gironi. I ragazzi di Giovannelli ci credono e provano a pungere da subito con Traini e Masciosci, senza successo. La Sardegna al primo affondo serio colpisce con Ghiani e si porta in vantaggio al 22’. Passano 5 minuti e Masciosci, imbeccato da Pavone, rimette le cose a posto, pareggiando lo score e riaccendendo le speranze abruzzesi. Chiusa la prima frazione sull’1-1 l’Abruzzo cerca il vantaggio con Antonucci a inizio ripresa, e la gara si accende con occasioni da ambo le parti. Al 62’ i sardi passano sul 2-1 con Floris, e l’Abruzzo – obbligato a vincere – si ritrova con le spalle al muro. Traini e soci ci provano, ma la difesa avversaria sembra reggere bene. In pieno recupero la svolta del match: l’Abruzzo attacca a testa bassa e al 73’ trova il pari con Pavone (assist di Cesarone) e due minuti dopo completa la remuntada con un immenso Ippoliti (assist di Casimirri). Al triplice fischio i risultati dagli altri campi premiano la truppa abruzzese, che accede come seconda del girone ai Quarti di Finale, dove se la vedrà con la Toscana.

Gara di chiusura del torneo per gli Allievi di mister Cantagallo, già eliminati, ma chiamati ad una prova d’orgoglio contro la squadra sarda. Nel primo tempo le squadre si studiano, ma a pungere è solo la Sardegna, che colpisce due traverse, mentre l’Abruzzo si limita a due conclusioni poco incisive di Stella e D’Alesio. Al 36’ la Sardegna rimane in 10 per l’espulsione di Tedesco, e la prima frazione si chiude a reti inviolate. Nella ripresa l’Abruzzo potrebbe fare la partita, ma la Sardegna è ben organizzata e chiude ogni varco, mettendo in difficoltà la difesa avversaria con un paio di ripartenze. Del Mastro e soci provano ad insistere, e mettono in difficoltà la Sardegna con una conclusione di D’Ignazio, neutralizzata dal portiere. Al triplice fischio un pizzico di delusione per aver fallito l’appuntamento con la vittoria nell’ultima gara del torneo.

A ora di pranzo tocca alla Femminile di mister Mazzatenta, impegnate contro Bolzano sul campo di Piglio. Incredibile a dirsi, ma il canovaccio delle prime due gare si ripete: primo tempo da favola e secondo da incubo. Bolzano parte bene, e mette in difficoltà le avversarie in un paio di occasioni; l’Abruzzo non si lascia intimorire, e alla prima occasione passa grazie alla rete di Cieri: 1-0.  La reazione altoatesina è veemente, ma non da frutti, e la prima frazione finisce 1-0 per le ragazze abruzzesi. A inizio secondo tempo la solita girandola di sostituzioni da ambo le parti e, puntualissimo, il calo dell’Abruzzo. Al 56’ Oberhuber non fallisce una ghiotta occasione e fa 1-1. La pressione del Bolzano continua fino agli ultimi minuti, quando dal dischetto Abler realizza il gol della vittoria (secondo minuto di recupero).

Alle 15,30 l’ultima gara di giornata, quella della Juniores, a caccia della qualificazione a Broccostella contro la Sardegna. L’avversario di giornata è agguerrito, e parte subito forte colpendo una traversa al primo affondo. L’Abruzzo di mister Dragone, con molti elementi a riposo dopo le prime due faticosissime gare, si sveglia subito e rimette in ordine il proprio schieramento, bloccando di fatto la verve sarda dei primi minuti. La prima frazione prende la strada dell’equilibrio e non ci sono altre grandi palle gol. Nel secondo tempo la Sardegna si sbilancia progressivamente alla ricerca del vantaggio, ma l’Abruzzo si copre bene e riparte in contropiede, senza tuttavia impensierire l’estremo avversario. Pompei combatte tra i centrali sardi, ma l’occasione buona capita sui piedi di Malavolta, che fa gridare al gol proprio al 90’, ma trova l’opposizione del portiere sardo. Dopo i minuti di recupero arriva il triplice fischio che sancisce la qualificazione ai Quarti per l’Abruzzo, che affronterà dopodomani la Calabria. In serata la sfilata di tutte le Rappresentative per le vie di Fiuggi




------© riproduzione riservata