giovedì 19 settembre 2019

scritto da .

Chieti, sconfitta indolore contro il Penne: 3-1

Chieti, sconfitta indolore contro il Penne: 3-1 Chieti, sconfitta indolore contro il Penne: 3-1

Il Chieti F.C. cede al Penne 3 a 1 e regala la seconda gioia stagionale ai vestini che bissano il successo del match di andata al “Guido Angelini”.

Per i neroverdi è stata una sconfitta indolore, visto che la serie D era già in tasca da domenica scorsa. Primo tempo giocato a ritmi bassi senza grandi emozioni; mentre nella ripresa le due squadre si allungano e il Penne risulta essere più pimpante di Miccichè e compagni, ed approfitta per segnare due gol con Pagano e Iannascoli. Nel finale accorcia CellucciTato dal dischetto sciupa il possibile 2 a 2, mentre dall’altra parte è ancora Pagano a pungere la difesa neroverde rimasta scoperta per siglare il definitivo 3 a 1. La squadra del Presidente Filippo Di Giovanni interrompe la serie positiva in trasferta che durava dalla gara di andata in casa della Torrese, rimediando la settima sconfitta in campionato. Alessandro Lucarelli fa ampio turnover: Salvatore tra i pali, al centro della difesa agiscono Di Ciccio e Di Natale, terzini Calvaresee Scutti; a centrocampo Morales, Pacella e Di Marco; attacco composto da Cellucci punta centrale, supportato da Miccichè e Toro a completare il 4–3–3. Nel Penne mister Pavone schiera al centro della difesa l’ex D’Addazio e in attacco la coppia Cacciatore – Di Ruocco, davanti a D’Amico. Prima del fischio d’inizio viene osservato un minuto di raccoglimento in memoria delle vittime del terremoto che dieci anni fa colpì la città dell’Aquila. Neroverdi seguiti da 150 tifosi. Per tutto il primo tempo si assiste ad una gara priva di emozioni. Le uniche occasioni sono una punizione di Miccichè ribattuta dalla barriera di casa, e lo spunto di Toro al 21′ servito da Miccichè che tenta un pallonetto sfruttando l’uscita dai pali di D’Amico, ma Silvaggi sulla linea nega la gioia del gol all’attaccante spagnolo. Il Penne si affida agli spunti di Di Ruocco e Cacciatore che su punizione crea qualche pericolo alla retroguardia teatina. L’ultimo sussulto del primo tempo arriva al 45′: scivolone di Calvarese che favorisce l’inserimento di Di Ruocco, l’esterno d’attacco ex Paterno, entra in area e da posizione centrale scocca il tiro ribattuto da Di Ciccio.

Nella ripresa cambia la storia del match. Dopo sei giri di lancette il Penne trova il gol del vantaggio: punizione calciata da Cacciatoreche trova in area di rigore l’inzuccata vincente di Pagano. Lucarelli, dopo il gol subito, inaugura il walzer delle sostituzioni con l’ingresso di Rodia per Toro, e poco dopo Di Marco lascia il posto a Checchia. I vestini sono più dinamici dei neroverdi e creano ancora pericoli alla porta di Salvatore sempre con Cacciatore che calcia alto da buona posizione e poi con Pagano ben imbeccato da Iannascoli, ma la sfera termina a lato dalla porta di Salvatore. Il buon momento dei vestini viene confermato al 68′ quando arriva il gol del raddoppio: Di Natale e Salvatore non si capiscono, ne approfitta Iannascoli che beffa l’estremo difensore neroverde Salvatore in uscita e sigla il 2 a 0. Mister Lucarelli dalla panchina tenta di dare una scossa nel finale di gara inserendo nell’ordine Tato, Ronzino e Marfisi al posto di Morales, Calvarese e Pacella. Il sussulto neroverde arriva puntuale all’84’ quando Cellucci in bello stile corregge in rete accorciando le sull’ 1 a 2. Le squadre sono lunghe e fioccano le occasioni da gol. I ragazzi di Pavone in contropiede con Cacciatore vanno vicino al tris in due circostanze, ma prima il diagonale del centravanti ex Pineto centra il palo e successivamente Salvatore ci mette una pezza.

Nell’extra time il Chieti F.C. ha l’occasionissima di pareggiare i conti dopo un atterramento in area ai danni di Miccichè. Il direttore di gara D’Antuono indica il dischetto, tra le proteste del pubblico di casa. Dagli undici metri Tato si fa neutralizzare il rasoterra angolato da D’Amico. Su capovolgimento Di Ruocco rifinisce in rete per Pagano che solo soletto insacca la sua doppietta personale. Termina così 3 a 1 per il Penne.

Al triplice fischio ci sono gli applausi dei 150 tifosi teatini che fanno da contorno al rientro nei spogliatoi di Marfisi e compagni. Il campionato si ferma per dare spazio al “Trofeo delle Regioni”. Il Chieti F.C. tornerà in campo giovedì 25 Aprile al “Guido Angelini” per congedarsi dal campionato di Eccellenza affrontando lo Spoltore.

IL TABELLINO

PENNE-CHIETI F.C. 3-1 (0-0)

PENNE: D’Amico, Di Remigio, Silvaggi, Rossi(39’st Savini), D’Addazio, Reale, Donatangelo, Iannascoli(35’st Di Simone), Pagano, Cacciatore, Di Ruocco. A disposizione: D’Intino, Di Marcantonio, Coletta, Cutilli, Bianchini, Di Fazio, Rosini. Allenatore: Adamo Pavone

CHIETI F.C.: Salvatore, Calvarese(37’st Ronzino), Di Natale, Di Ciccio, Scutti, Morales(29’st Tato), Di Marco(14’st Checchia), Pacella(37’st Marfisi), Miccichè, Cellucci, Toro(8’st Rodia). A disposizione: Alonzi, Ricci, Sonko, Coulibaly. Allenatore: Alessandro Lucarelli

Arbitro: D’Antuono di Pescara

Marcatori: 6’st e 51’st Pagano (P), 24’st Iannascoli(P), 40’st Cellucci(C)

Ammoniti: D’Addazio(P)

Note: al 95′ Tato si è fatto neutralizzare un calcio di rigore da D’Amico. Recupero 0’pt e 7’st . Angoli 3 a 3.

AREA COMUNICAZIONE CHIETI F.C. 1922

                        UFFICIO STAMPA




© riproduzione riservata