sabato 25 maggio 2019

Eccellenza

scritto da .

Il Penne cede al 'San Marco'. Decide Ligocki (1-0)

Il Penne cede al 'San Marco'. Decide Ligocki (1-0) Il Penne cede al 'San Marco'. Decide Ligocki (1-0)

Un guizzo di Ligocki nella prima frazione decide il match del "San Marco" dove il Penne, incerottato dalle pesanti assenze di Silvaggi, Donatangelo e Iannascoli, dice probabilmente addio alle ultime speranze playoff. Sconfitta figlia di un primo tempo approcciato male dai ragazzi di mister Pavone con quattro fuoriquota in campo tra i quali l'importante esordio in prima squadra del giovanissimo Zenone (2002) al centro dalla difesa. Nella ripresa il Penne alza il baricentro e guadagna campo, la Flacco si rintana nella propria metà campo con Falso che salva il risultato su Coletta, ma negli ultimi venti minuti non si gioca praticamente più con i padroni di casa sempre a terra al minimo contatto e ben tre cambi scientificamente spesi nei minuti di recupero.

Con Silvaggi out per squalifica, Donatangelo ancora indisponibile e Iannascoli senza i minuti nelle gambe, mister Pavone opta per l'inserimento di Zenone (2002) al centro della difesa ad affiancare capitan D'Addazio, in mediana Savini è preferito a Rossi, in avanti confermato Pagano nel ruolo di centrale di un reparto completato da Di Ruocco e Coletta sugli esterni con Cacciatore in appoggio. Sul fronte opposto mister Bonati (squalificato) deve rinunciare a Saltarin e Comparelli e schiera i suoi con un ermetico 4-4-1-1 con capitan Ligocki al rientro ad appoggiare l'estroso Alberico (1999) che risulta il migliore dei suoi in campo.

Prima occasione del match di marca pennese con Pagano che al 5' lavora un buon pallone al limite e apparecchia la conclusione che termina tra le braccia dell'attento Falso bravo a bloccare in tuffo. La Flacco almeno nella prima parte del match prova a ripartire, il Penne non esercita la necessaria pressione e così i padroni di casa sono abili a calare il gol partita alla prima azione del match: corre il 16' quando Alberico sulla sinistra imbecca centralmente l'inserimento di Ligocki abile a tagliare la difesa pennese centralmente e bucare D'Amico da due passi.
Biancorossi che provano a scuotersi ma mancano le idee, al 27' Di Ruocco scarica per Reale che ci prova dal limite ma impatta male il pallone che si spegne alto di molto. Ancora Flacco attiva in zona avanzata al 30' con Marzucco che prova la conclusione a giro ma non centra la porta, poi al 33' ci prova Ligocki sugli sviluppi di un piazzato dal limite, D'Amico è attento e respinge.

Al rientro dagli spogliatoi si aspetta un altro Penne, ed effettivamente i ragazzi di mister Pavone alzano i giri del motore, la Flacco si rintana nella propria metà campo e riesce a reggere le incursioni biancorosse che ora si fanno finalmente più convincenti, spezzettando spesso il gioco e rimanendo a terra ad ogni contatto anche minimo. Flacco che si rivede tuttavia al 15' con Alberico che in area stoppa un buon pallone di petto ed elude la pressione di D'Addazio provando la conclusione acrobatica al volo con palla che si spegne alta. Mister Pavone manda in campo anche Iannascoli, il Penne sembra ora avere più spinta, e lo stesso Iannascoli al 17' raccoglie un pallone dal limite e prova la conclusione al volo con sfera che si spegne a lato. Al 19' l'occasione più nitida del match quando Coletta entra in area da destra e lascia partire un ben diagonale su cui l'estremo di casa si supera andando a respingere in tuffo. Al 21' ancora una buona opportunità con Pagano che riceve palla in area da Cacciatore ma non centra lo specchio della porta. Al 26' prova l'incursione personale Di Ruocco che si insinua in area ma sul più bello trova il provvidenziale intervento di Giannini che smorza in corner.
Con il passare dei minuti diventa sempre più difficile trovare spazi vuoi per mancanza di lucidità, vuoi per l'atteggiamento dei pescaresi che, con mestiere, riescono sempre a guadagnare minuti preziosi. Nel finale non si gioca praticamente più con i giocatori di casa sempre a terra al minimo semplice contatto di gioco, tantomeno dopo i cinque minuti di recupero decretati dal signor D'Agnillo di Vasto ed interrotti da un cambio per minuto che portano a nove i minuti complessivi giocati ma che di fatto non fanno altro che togliere ritmo al Penne al cospetto del 5-4-1 ora costruito da mister Bonati che non prova neanche a ripartire.

Poco da segnalare insomma fino al triplice fischio finale che sancisce una sconfitta che di fatto tira probabilmente fuori i biancorossi da ogni futuro discorso playoff: per gli spareggi, ora lontani ben sette punti, bisognerà ora centrare cinque successi in altrettante gare sperando nei risultati delle altre compagini. Per la Flacco invece una boccata d'ossigeno importante visti i contemporanei successi delle dirette concorrenti che permettono ai pescaresi di rimanere ancora fuori dalla zona calda della classifica.

IL TABELLINO:

IL DELFINO FLACCO PORTO-PENNE 1-0 (1-0)

IL DELFINO FLACCO PORTO: Falso, Rucci, Sichetti, Tine Mori (50'st Teraschi), Ligocki, Giannini, Brattelli B, Marzucco (48'st Terzini), D'Alessandro (53'st Ferretti), Marcelli, Alberico A (35'st Curri). A disposizione: Brattelli P, Piccioni, Ascenzo, Lambiase. Allenatore: Bonati (squalificato)

PENNE: D'Amico, Di Remigio, Reale, Savini (31'st Rossi), D'Addazio, Casimirri, Coletta, Zenone (7'st Iannascoli), Pagano, Cacciatore, Di Ruocco. A disposizione: D'Intino, Cervoni, Rachini, Di Marcantonio, Bianchini, Di Fazio, Rosini. Allenatore: Pavone

Arbitro: D'Agnillo di Vasto

Rete: 16'pt Ligocki

Ammoniti: Reale, Casimirri, Pagano, Coletta (Penne), Giannini, Brattelli B (Il Delfino FP)

 
 
 
 



© riproduzione riservata