domenica 24 marzo 2019

Eccellenza

scritto da .

Eccellenza play out. Salve Sant e S. Ortona. Giallo sull'aggressione degli albensi

Eccellenza play out. Salve Sant e S. Ortona. Giallo sull'aggressione degli albensi Eccellenza play out. Salve Sant e S. Ortona. Giallo sull'aggressione degli albensi

In Eccellenza fermo il Giulianova, che debutterà domenica prossima nella fase finale dei play off nazionale. Si sono dati battaglia nelle sfide play out: Rosetana- Santegidiese, conclusasi con il risultato  di 1-0 per i vibratiani all’andata e Sporting Ortona – Alba Adriatica (1-1 nei primi 90 minuti).  

A Fonte dell’Olmo di Roseto degli Abruzzi il primo tempo si è concluso sul risultato di 0 a 0. Ma si  è sboccato al 24 della ripresa: evidente fallo in area di Pietrucci su Di Marco, dagli undici metri si presenta D’Angelo che spiazza Merletti, per lo 0 a 1 a favore della Sant. Sfortunato l’estremo di casa che non ripete il miracolo dell’andata quando aveva parato il rigore battuto da Di Marco.

Prima dell’inizio della gara, giallo, in S. Ortona ed Alba Adriatica: aggrediti i teramani appena scesi dal pullman, da alcuni tifosi dell’Ortona ed a farne le spese sono stati i giocatori teramani Tarquini e De Bernardini. Il primo ha accusato un colpo al ginocchio, mentre il secondo pare sia stato colpito al volto. Entrambi non hanno preso parte alla gara in quanto sono stati ricoverati in via precauzionale all’ospedale di Ortona, per accertamenti. Mister Di Serafino ha dovuto schierare una formazione di emergenza che è andata sotto al 25 del primo tempo: splendida punizione di Bellè, ex Pescara e L’Aquila Calcio,  che ha beffato il portiere albense. Al 32 il ritorno dell’Alba con il ta-pin vincente di Liguori, che ha sfrutta a dovere una corta respinta dell’estremo dell’Ortona e pareggia. La partita si accende sia in campo che sugli spalti. Le forze di polizia sono dovute intervenire per riportare l’ordine sugli spalti, mentre il direttore di gara ha espulso Scafaro dello Sporting per doppio giallo al 45. L’Alba assedia lo Sporting Ortona e sfiora il raddoppio in rapida successione, prima con un calcio di punizione che centra la traversa e la 92’ Liguori spreca una ghiotta occasione sparando addosso al numero uno dello Sporting. La gara si conclude sull’1 a 1, ma è lo Sporting Ortona che si salva grazie ad un migliore piazzamento in classifica.    

Il campo ha sentenziato che Rosetana ed Alba Adriatica scenderanno direttamente in Promozione, ma è da attendere la decisione della giustizia sportiva sul ricorso presentato dagli albensi per l’aggressione subita. La Rosetana torna quindi in Promozione, dopo quattro anni. La sentenza indicherà anche la squadra che incontrerà, nella finalissima, la Santegidiese, gara che verrà giocata in campo neutro per l’ulteriore spareggio che determinerà la quarta squadra retrocessa.




------© riproduzione riservata