giovedì 13 dicembre 2018

Seconda Categoria

scritto da .

Lo Scoppito risponde al Cese:'Nessuna aggressione al calciatore ospite'

Lo Scoppito risponde al Cese:'Nessuna aggressione al calciatore ospite' Lo Scoppito risponde al Cese:'Nessuna aggressione al calciatore ospite'

Non si è fatta attendere la risposta dello Scoppito alle dichiarazioni di ieri rilasciate dalla dirigenza del Cese, a margine della sfida (valida per l'11^turno del girone A di Seconda Categoria, terminata 2-1 a favore degli uomini di Giancarlo Alonzi) disputata in terra aquilana. I gialloverdi avevano parlato di "fatto gravissimo" accaduto al rientro negli spogliatoi, con un dirigente dello Scoppito, non in distinta, che avrebbe aggredito un calciatore del Cese.

Di seguito la nota inviata alla nostra Redazione dalla Polisportiva Scoppito:

"La Polisportiva dilettantistica Scoppito ci tiene a precisare alcuni punti fondamentali usciti ieri dalla denuncia del Cese a questa redazione.
Con il primo punto precisiamo che da parte del nostro tesserato non è mai avvenuta un aggressione fisica (come invece viene riportato nell'articolo). Se pur gravissima (dal nostro punto di concepire lo sport) l'aggressione, prettamente verbale, non ha riportato alcuna conseguenza fisica e/o di altro genere nei riguardi di nessuno. Teniamo a precisare che il tutto non è avvenuto all' interno dello spogliatoio, dato che i dirigenti della Polisportiva ne hanno immediatamente impedito l'accesso, consentendo al tesserato di aprire solo la porta e in alcuna maniera senza mai spalleggiare l'azione del tesserato stesso.
Punto due, la polisportiva dilettantistica Scoppito alla presenza, del Direttore di gara, del Commisario di campo e di 4 dirigenti del Cese (il tutto dentro lo spogliatoio dell Arbitro) ha prontamente fornito il cartellino del proprio tesserato denunciando l'accaduto, dato che sia l'Arbitro sia gli stessi dirigenti ospiti parlavano di un tifoso.
Ultimo punto, non meno rilevante rispetto a tutti gli altri, il tutto si è chiuso con un terzo tempo da parte del nostro dirigente nei confronti del tesserato della squadra del Cese.
Ricordiamo che la Polisportiva da anni è impegnata a combattere tutte le "mele marce " che rovinano questo sport meraviglioso, chi sbaglia da noi paga e di certo non gli verrà mai detto bravo come in altre realtà.
Ci teniamo anche a precisare della splendida partita vista ieri da ambo le squadre nel segno della correttezza e lealtà sportiva. Un plauso lo meritano tutti i 22 in campo, ne consegue che non c'era alcun motivo scatenante per lo scambio di parole volate tra il nostro tesserato ed il tesserato del Cese fuori dal rettangolo di gioco.
Alla dirigenza del Cese invece rinnoviamo le scuse ( gia fatte all interno del loro spogliatoio ) per le parole di cattivo gusto da parte del nostro tesserato.
Nel ringraziare porgiamo i piu distinti saluti ed un in bocca al lupo alla dirigenza, mister e calciatori del Cese per il proseguo del campionato".

POLISPORTIVA DILTTANTISTICA SCOPPITO




------© riproduzione riservata