martedì 20 novembre 2018

Prima Categoria

scritto da .

L’Aquila-Plus Ultra, Cappellacci: ‘Capiremo di che pasta siamo fatti’

L’Aquila-Plus Ultra, Cappellacci: ‘Capiremo di che pasta siamo fatti’ L’Aquila-Plus Ultra, Cappellacci: ‘Capiremo di che pasta siamo fatti’

Oggi alle 14,30, l’Aquila sfiderà al Gran Sasso D’Italia Italo Acconcia il Plus Ultra Trasacco, gara valevole per l’ 8° turno del girone A di Prima categoria. Buon momento per i rossoblù reduci da 6 vittorie consecutive, da 16 gol in due gare, e in testa momentaneamente in classifica insieme al San Benedetto Venere, che tuttavia deve ancora recuperare la partita non giocata contro il Villa Sant’ Angelo. Di Fronte il Plus Ultra, tra le rivelazioni di questo inizio di campionato, che con una gara in meno si ritrova a -3 dai play off. La sfida odierna denota quanto sia strano il mondo del calcio, visto che solamente due anni fa, L’Aquila militava in Serie D, mentre i trasaccani  in Terza categoria.

Adesso si capirà di che pasta siamo fatti”, le parole del tecnico de L’Aquila Roberto Cappellacci. “Non dobbiamo trastullarci per le goleade che abbiamo fatto, perché quelle non valgono nulla, visto che sono avvenute con squadre in difficoltà. È un periodo difficile dove incontriamo squadre molto attrezzate e il Plus Ultra non fa eccezione. Il vero campionato inizia adesso.” Quanto al Plus Ultra, “sono una squadra forte,  compatta che gioca insieme da diverso tempo, e che in campionato ha subito una sola sconfitta come noi. Ripeto, dobbiamo pensare a vincere, dimenticandoci delle vittorie roboanti, perché quando abbiamo incontrato una squadra forte come il Pizzoli, abbiamo perso.  Dobbiamo superarci, perché un atteggiamento normale e la sola concentrazione non basterà.”

Tutta la rosa a disposizione del tecnico di Tortoreto. L’11 non dovrebbe cambiare molto da quello ammirato nelle ultime apparizioni. Solito 4-3-3, con Carosone e Pizzola ad affiancare Maisto al centro dell’ attacco. Per i trasaccani sono assenti Saoufi, Angelosante e Scancella. Il tecnico Pietro Prinicipe, potrebbe adottare il classico 4-4-2, con bomber Aureli e Ippoliti al centro dell’ attacco.

Pierluigi Trombetta




------© riproduzione riservata