sabato 18 agosto 2018

Nessuno

scritto da .

L’Aquila, pranzo a tre per studiare il futuro rossoblù. Liris e Piccinini incontrano Penzi. Si ripartirà da lui?

Ernesto Penzi alla firma del preliminare la scorsa estate Ernesto Penzi alla firma del preliminare la scorsa estate

Un pranzo per capire se L’Aquila può ripartire da Ernesto Penzi. In attesa di capire quale sarà la categoria dalla quale rinascerà il club rossoblù dopo la sparizione targata dalla combriccola Ius/Chiodi e companies, oggi a pranzo si sono incontrati l’assessore allo sport Alessandro Piccinini, il vice sindaco Guido Liris e l’imprenditore edile Ernesto Penzi. Casertano ma da tempo attivo nel capoluogo e già interessato, come gli sportivi aquilani ricorderanno, a rilevare il club rossoblù l’anno passato, prima delle solite mancate promesse che vanificarono di fatto il bonifico di 90mila euro che permise di avviare la scorsa stagione. 

Bocche cucite ma sensazioni positive in attesa dei soliti tempi di decantazione per capire le modalità operative con cui far decollare il progetto. Senza escludere che Penzi torni a contattare, ma siamo nel campo delle ipotesi, i due soci che lo accompagnarono l’anno scorso nel preliminare per l’acquisto del club, ovvero Umberto Fioravanti e Massimo Gizzi. Entro questa settimana interlocuzioni romane potrebbero fornire maggiori indicazioni sulla categoria di ripartenza. Nel frattempo contatti e sondaggi sembrebbero registrarsi anche con altri soggetti interessati.

Alessandro Fallocco




------© riproduzione riservata