martedì 21 agosto 2018

Eccellenza

scritto da .

Sambuceto: Tiziano Beniamino guida la truppa dei riconfermati

Sambuceto: Tiziano Beniamino guida la truppa dei riconfermati Sambuceto: Tiziano Beniamino guida la truppa dei riconfermati

La stagione 2018-19 non è ancora ufficialmente iniziata, ma tutte le squadre di Eccellenza si stanno già muovendo per progettare il campionato che verrà.
E tra queste figura ovviamente anche il Sambuceto.

Dopo la conferma di mister Eddy Farias, giunta praticamente subito dopo il “triplice fischio” del campionato 2017-18, in casa viola arrivano anche le ufficializzazioni relative alle conferme dei componenti della cosiddetta “vecchia guardia”, che proseguiranno quindi la loro avventura alla Cittadella dello Sport anche nella prossima stagione.

Partendo dal comparto dei cosiddetti over (giocatori in quota), il primo della lista, non soltanto in base “all’ordine alfabetico”, è Tiziano Beniamino.
Il duttile centrocampista, anima e collante sia in mezzo al campo (per la posizione) che nello spogliatoio (per il ruolo e la stima del gruppo), guiderà anche l’anno prossimo la truppa agli ordini di mister Farias, indossando ancora una volta la fascia di capitano, a testimonianza del legame ormai profondo creatosi con la maglia del Sambuceto.

Alle “spalle” e ai “fianchi” di Beniamino, sempre restando in tema di giocatori in quota, agiranno Federico Cialini, vero e proprio jolly difensivo, la grinta, il cuore e lo spirito di abnegazione di Mirko Spinello, e la “diga” rappresentata da Matteo D’Amico, uno dei giocatori più costanti nel rendimento dello scorso campionato. Nonostante le sirene di mercato provenienti da diverse squadre, i ragazzi appena citati hanno scelto di sposare ancora una volta il progetto e la causa viola.

Passando invece al comparto dei fuoriquota, faranno parte anche nella prossima stagione della rosa del Sambuceto Calcio (anche in questo caso in rigoroso ordine alfabetico), Camperchioli (classe 1999), D’Angelo (2000), Di Giuseppe (2000), Gentile (1998), Menichino (2000), Peca (2000) Perrotta (1999), e Rosati (2001).




------© riproduzione riservata