mercoledì 12 dicembre 2018

Promozione

scritto da .

Sulmona, Schiavo tuona:'Senza sintetico al Pallozzi non iscriveremo la squadra al prossimo campionato'

Sulmona, Schiavo tuona:'Senza sintetico al Pallozzi non iscriveremo la squadra al prossimo campionato' Sulmona, Schiavo tuona:'Senza sintetico al Pallozzi non iscriveremo la squadra al prossimo campionato'

"Se il Comune non procederà al bando di gara per il sintetico allo stadio Pallozzi non iscriveremo la squadra al prossimo campionato". Lo afferma il presidente del Sulmona Calcio Piergiorgio Schiavo a nome di tutta la società dopo che da Palazzo San Francesco non arrivano buone notizie. “Dal responsabile dei procedimenti di gare e appalti – prosegue – abbiamo avuto la risposta che il sintetico non rientra tra le priorità. Ci sentiamo presi in giro perché, nonostante i soldi ci sono, si continua ad avere uno stadio con un terreno di gioco pessimo. Ora basta, se il sintetico non si farà cesseremo le attività del Sulmona Calcio”. La situazione è diventata ormai paradossale visto che c’è la disponibilità di un mutuo di 400mila euro del Credito sportivo. La storia del sintetico al Pallozzi parte dal dicembre 2016 con il primo annuncio dell’allora assessore Mario Sinibaldi per poi giungere all’ok del consiglio comunale nell’aprile 2017 ma i fatti successivamente hanno screditato l’assise civica comunale a causa del mancato finanziamento della Cassa Depositi e Prestiti. Tutto rimandato al 2018 con il successore di Sinibaldi, Nicola Angelucci, che a più riprese ha annunciato per l’estate la realizzazione dell’opera ma ora il Sulmona Calcio si è visto rispondere picche dall’ufficio comunale preposto. “Dopo essere stati costretti a peregrinare diverse volte a Raiano – continua il presidente – non tolleriamo più una situazione del genere che crea difficoltà anche alle attività del settore giovanile e della scuola calcio”. Fatti, non parole. E’ quanto chiede l’Asd Sulmona Calcio che, in assenza del sintetico al Pallozzi, non vede più le condizioni per fare sport in questa città che già ha pagato a caro prezzo l’esclusione dal Torneo delle Regioni a causa di uno stadio ridotto ad un campo di patate.

Domenico Verlingieri




------© riproduzione riservata