mercoledì 12 dicembre 2018

Eccellenza

scritto da .

Finale play off Eccellenza. Lo Spoltore ci prova 120 minuti, ma non basta. Lo 0-0 premia il Paterno

Finale play off Eccellenza. Lo Spoltore ci prova 120 minuti, ma non basta. Lo 0-0 premia il Paterno Finale play off Eccellenza. Lo Spoltore ci prova 120 minuti, ma non basta. Lo 0-0 premia il Paterno

E' stato un bellissimo viaggio questo primo storico anno nel campionato regionale di Eccellenza. Per i trecento tifosi arrivati da Spoltore invece è stata una condanna, dettata da una sorte maledetta che ha tolto un altro diamante alla collezione azulgrana. Dopo le quattro promozioni in cinque anni la formazione di Donato Ronci non riesce ad andare oltre lo 0-0 al termine dei 120 minuti di gara contro il Paterno, lasciando così il pass per la semifinale nazionale ai marsicani, in virtù del miglior piazzamento in classifica. Ci hanno messo il cuore e l'anima i giocatori spoltoresi. Il sindaco Grassi è stato l'emblema di questa gara. Ha combattuto e lottato come un leone, e sulla schiena porta i segni della battaglia. Le sue lacrime a fine gara, così come quelle di Sanchez e Di Marco fanno capire quanta amarezza c'è. Imbattuti nei play off e senza subire reti, ma a gioire alle 18.45 è il Paterno. Ma questo deve essere un punto di partenza, come ha sottolineato il presidente Sabatino Pompa a fine gara, e non un punto di arrivo.

Lo Spoltore ha provato a fare la gara fin dalle prime battute. La prima conclusione in porta è griffata Grassi, al decimo minuto ma la sua conclusione si perde sulla traversa. Poco dopo la mezz'ora ci prova il solito Vitale su calcio piazzato ma Cattafesta blocca in due tempi. Sempre Grassi nella ripresa va vicinissimo al vantaggio, ma il suo diagonale si perde sul fondo di un soffio. Al nono minuto arriva anche la prima conclusione in porta del Paterno con Lepre, ma D'Ettore blocca senza problemi. Sarà l'unico intervento degno di nota del nostro numero uno. A quel punto Ronci prova a dare una scossa alla sua squadra sostituendo prima Grassi con Nardone e poco dopo Paquito Morales con Sparvoli. Sarà proprio quest'ultimo a lanciare a rete Sanchez a tu per tu con Cattafesta che con un intervento prodigioso respinge la conclusione del bomber spagnolo. Si va così ai tempi supplementari. Il primo squillo è di  Giglio con una conclusione dalla distanza ma la palla si perde abbondantemente sulla traversa. La risposta auzulagrana è affida a Nardone ma il suo tiro è respinto dal muro neroazzurro.
Nel secondo tempo supplementare Donato Ronci rischia il tutto per tutto. Fuori Mottola dentro Petre. Comincia l'assedio spoltorese. L'azione più nitida capita sulla testa di Di Camillo, su invito di Vitale ma Cattefesta si supera di nuovo. Da li in poi sarà un assedio ma i marsicano blindano la porta portando a casa il massimo risultato con il minimo sforzo. Lo Spoltore ha chiuso così, maledicendo il destino, la sua avventura nel suo primo campionato di Eccellenza. Finisce tra le lacrime dei giocatori applauditi a lungo dai  tifosi accorsi in massa da Spoltore. Tifosi che hanno voluto ringraziare la squadra con questo messaggio:

"Abbiamo lottato, noi sugli spalti e voi sul campo, per 120 minuti centimetro dopo centimetro onorando la nostra maglia e la nostra città. La delusione di una partita non cancellerà una stagione trionfale. Ripartiamo da qui, forti di quello che siamo e che possiamo diventare. Orgogliosi di voi, sempre FORZA SPOLTORE".

IL TABELLINO:

PATERNO-SPOLTORE 0-0 dts (0-0)

PATERNO: Cattafesta, Rinaldi, Di Stefano, Di Giovanni, Di Fabio, Tabacco, Baraldi, Della Penna (41'st Miocchi), Lepre (5' sts Iaboni), Franchi, Giglio (10' pts Gaeta). A disposizione: Cocuzzi, Celli,  Falcone, Sanniti Ar. Allenatore: Tonino Torti

SPOLTORE CALCIO: D'Ettorre, D’Intino, Vitale, Di Camillo, Mottola (1'sts Petre) Buonafortuna, Grassi (31'st Sparvoli), Vera, Sanchez, Morales (16'st Nardone), Zanetti. A disposizione: Gentileschi, Pompa, Di Marco, Ewansiha. Allenatore: Donato Ronci

Arbitro: Roberto Paterna di Teramo (Carella de L'Aquila-Cortellessa di Sulmona)

Ammoniti: Tabacco, Della Penna, Giglio (P); Buonafortuna, Mottola, D'Ettorre (S)

COSTANTINO SPINA




------© riproduzione riservata