mercoledì 12 dicembre 2018

Seconda Categoria

scritto da .

Il S.G. di Caruscino festeggia la salvezza. Sorgi:'Orgoglioso di squadra e dirigenti! Più forti di tutto!

"E' stata una stagione assai travagliata. La salvezza raggiunta equivale alla vittoria di un campionato". Cosi, alla nostra Redazione, l'Avvocato Giovanni Sorgi, massimo dirigente del San Giuseppe di Caruscino, compagine militante nel girone B di Seconda Categoria. Il successo di Domenica scorsa, maturato contro il Castronovo, per i gialloverdi, ha certificato la permanenza nella categoria. 

"Successo che acquisisce ulteriore valore-sottolinea Sorgi- se ripenso allo scorso 21 agosto quando, dopo che alcuni elementi erano venuti meno agli accordi inizialmente presi, la rosa poteva fare affidamento soltanto su 5 calciatori. Qui-aggiunge- è entrata in gioco la forza della società, capace, con l'ausilio di mister Pita, di fare quadrato e riuscire a costruire una squadra composta innanzitutto da uomini veri. I nostri tesserati si sono mostrati attaccati come pochi altri alla propria squadra. Anche dopo l'addio di altri compagni (avvenuto a dicembre), venivano ad allenarsi costantemente in 14-15, nonostante una lunga giornata di lavoro alle spalle. A quest'ultimi, unitamente a tutti i dirigenti, che da sempre hanno remato nella stessa direzione, va la mia personale dedica".  

Prima di congedarci, Sorgi, tiene a togliersi l'ultimo sassolino dalla scarpa:"Siamo contenti-conclude-di aver dimostrato a tanti "soloni"che questo gruppo dirigenziale, con il supporto della squadra, è stato più forte di tutto e di tutti".




------© riproduzione riservata