domenica 22 aprile 2018

Eccellenza

scritto da .

Eccellenza. La presentazione della 32^giornata

Eccellenza. La presentazione della 32^giornata Eccellenza. La presentazione della 32^giornata

In Eccellenza è tutto pronto per il turno numero 32, che assegnerà i primi verdetti stagionali. Champagne pronto a Giulianova per festeggiare l'approdo in Serie D; con un successo sul Montorio, infatti, i giallorossi non dovranno preoccuparsi dei risultati provenienti dagli altri campi. Sul terreno del Chieti, prima inseguitrice dei giuliesi, arriva il Sambuceto di Farias. I neroverdi punteranno a blindare il 2^posto e accedere direttamente alla fase nazionale play off. Derby tutto marsicano tra Capistrello e Paterno, con quest'ultimi alla ricerca di quei punti per blindare un posto nella griglia play off. Agli spareggi promozione punta anche lo Spoltore, atteso a Scoppito dall'Amiternina, che a sua volta vuol raggiungere la salvezza. Sempre in zona play out spicca la gara tra Miglianico e River. I gialloblù puntano a ridurre il gap di 11 punti dai rivali di giornata. 

La capolista Real Giulianova (a cui appartiene il record di vittorie di fila, 7 ed il maggio numero di vittorie interne, 11) è pronta a festeggiare la promozione in D. Vincendo contro il Montorio 88, infatti, per i giallorossi si spalancherebbero le porte della 4^serie del calcio italiano. La squadra potrebbe scendere in campo con il 4-3-3, con Fuschi e Borghetti (o Di Lallo) al centro della difesa; capitan Del Grosso (miglior uomo assist della rosa) e Flavioni sugli esterni. Mediana che vedrà Balducci, Pagliuca e D'Alessandro alternarsi con David Lenart. In attacco è pronto a tornare Di Paolo (19 reti, capocannoniere), senza dimenticare Tozzi Borsoi (in gol alla 29^ e 30^, 5 doppiette stagionali) e Vitelli (9 punti arrivati da sue tre reti contro Penne, Miglianico e Chieti), capace di realizzare 6 reti nelle ultime 9 gare. Nelle fila teramane (4 sconfitte nelle ultime 6 gare) torna Ridolfi. Cipolletti potrebbe optare per il collaudato 3-4-3, con Zurita Gomez (in gol col Martinsicuro), che in difesa affiancherà Marini e Corbo. Mediana, probabile, con Gizzi e Maselli sugli esterni, in mezzo Colacioppo potrebbe agire con uno tra Cerasi e Pavone. Davanti, con il già citato Ridolfi, Ndiaye e Lombardi (4 reti in 8 gare). In caso di risultato positivo, il Montorio, potrebbe accorciare sulla quintultima posizione.

La vice-capolista Chieti all'Angelini, attende la visita del Sambuceto. Il tecnico Marino punterà sul 4-2-3-1 e ancora sugli uomini copertina, quali Catalli (13 reti, a segno per 6 volte negli ultimi 8 turni), Lalli, Marinelli (o Margarita) e Selvallegra. Torna a disposizione Calderaro (tra i migliori nelle ultime uscite). Mediana con Sassarini e Simonetti. In terza linea, al centro, Fruci (in gol con la Torrese) agirà con De Fabritiis. I teatini, puntano a chiudere la regular season con 10 punti di vantaggio sulla 5^in graduatoria, che garantirebbe l'accesso diretto alla finale play off regionale. Salvezza ipotecata per i viola di Farias, che si affiderà alla coppia centrale D'Amico-Cialini. In mediana fari puntati sugli uomini più rappresentativi quali Gelsi, Beniamino (match-winner col Capistrello) e Tuzi. Davanti, probabile, Maraschio (5 reti sinora) e Liberati. La società, va ricordato, è sempre vicina alla squadra.

Quasi derby, quello tra Martinsicuro e Torrese, di scena al Tommolini. I biancazzurri (50 punti nelle ultime 25 gare), che arrivano dal pari col Montorio, non potranno puntare su bomber Maio, 15 reti, di cui 7 nelle ultime 7 gare (infortunato), ma ritrovano al centro della difesa De Cesaris (5 reti, tutte di testa). Quest'ultimo agirà con Cucco. Ferrari (o Silvestri) e Ferretti sulle corsie laterali. Mediana con capitan Carboni e Pietropaolo, mentre per il terzo posto è ballottaggio Fiscaletti-Lattanzi. Davanti, al centro, giocherà Bellini (2 reti nelle ultime 2 gare), con Nepa e Di Giorgio ai lati. Vincere per consolidare la terza piazza. Con questo obiettivo scenderanno in campo i vibratiani. Sul fronte Torrese, il giovane e promettente tecnico Narcisi, dovrà rinunciare a Mariani (ex di turno) e Cristofari (infortunati), ma recupera Addari. Il trainer di Villa Torre potrebbe varare un 4-4-2 con Carosone e Torbidone terminali offensivi. In mediana Tini, Scartozzi e Puglia, con Kruger a disposizione. Terza linea con Stacchiotti (difensore goleador, 11 reti per lui con 7 rigori) al cui fianco potrebbe agire Masullo. Cichetti e D'Orazio esterni. Sfumato il traguardo dei play off, i giallorossi, puntano a vincere per chiudere bene la stagione.

Derby made in Marsica quello tra Capistrello e Paterno (20 punti raccolti nelle ultime 11 sfide). Sul sintetico rovetano  sfida dei tanti ex (Leccese, Paris e Bolzan da una parte; Lepre, Franchi, Cattafesta, Celli, Miocchi e Di Fabio dall'altra), compresi i due tecnici Iodice e Torti. Il trainer di casa dovrà rinunciare agli infortunati Berardi e Paneccasio e allo squalificato Venditti. Fari puntati ancora sul capocannoniere del torneo, Leccese (19 reti in 31 gare). L'ariete argentino sarà supportato, probabilmente, da Vinicio Paris (7 reti in 19 gare) ed uno tra Daniele Fantauzzi e Mercogliano. In mediana, al fianco di capitan Edoardo De Meis, Bolzan (miglior uomo assist della squadra) ed uno tra Stefano Fantauzzi e D'Eramo, senza dimenticare Di Francescantonio e Federici, giovani di prospettiva lanciati in prima squadra proprio da Iodice. Coppia centrale di difesa formata da Antonelli e probabilmente Giacomo Fantauzzi. In casa Paterno, il tecnico Torti, nel cuore della mediana, sceglierà due tra Di Stefano, Tabacco e Celli, con Rinaldi sul binario di destra ed uno tra Falcone e Iaboni su quello opposto. A centrocampo, di fianco al metronomo Albertazzi, potrebbero agire Della Penna e Scatena, senza dimenticare Miocchi e Baraldi. In caso di 4-3-3, potrebbe essere Franchi a posizionarsi sul fronte sinistro dell'attacco. Sempre in prima linea, certi del posto Giglio (13 reti, senza rigori, in 29 gare) e Gaeta, decisivo contro il Miglianico. Out per squalifica Lepre (miglior uomo assist della rosa, due doppiette in campionato e 10 reti in 24 gare). Un risultato positivo potrebbe consentire ai marsicani di scalare in 3^piazza.

Trasferta aquilana per lo Spoltore di Donato Ronci, che farà visita all'Amiternina. Gli azulgrana, reduci da 3 successi di fila, punteranno sugli uomini copertina, quali Grassi, Sanchez e Paquito Morales. In terza linea, davanti all'ex Gentileschi,  Vitale andrà ad occupare l'out di sinistra della difesa, con D'Intino sull'altra corsia. Al centro, il tecnico Ronci, sceglierà due tra Sbaraglia, Mottola e Buonafortuna. Mediana disegnata, probabilmente, con Di Camillo, Zanetti e Paquito Morales (può agire anche da trequartista), con il recuperato Ewanisha e Vera pronti a fare la loro parte. Davanti Sanchez (14 reti senza rigori), giocherà con  Grassi (9 reti) e probabilmente Petre. Out Nardone e Luca Sparvoli (devastante quando subentra dalla panchina. E' il miglior uomo-assist nei secondi tempi). Sempre in tema di assist, da ricordare che nella top ten sono presenti ben 4 calciatori spoltoresi. In caso di bottino pieno lo Spoltore potrebbe raggiungere o superare il Paterno in 4^posizione. In casa scoppitana, dopo il punto raccolto in casa dell'Alba, l'obiettivo è quello del successo. Mister Angelone ritrova Santilli e Di Norcia, ma deve rinunciare agli infortunati Serpietri, Pontrandolfo, Marcotullio e Antonelli. Il modulo dovrebbe essere il 4-3-3: davanti a Ludovisi, il già citato Santilli e Di Francia al centro; Marino di Alessandro e Antenucci sulle corsie laterali. Salvi, Di Norcia e Morra dovrebbero comporre la cerniera di centrocampo, con Domenico Di Alessandro pronto a dire la sua. Davanti, sicuro del posto il solo Mazzaferro, al quale potrebbero essere affiancati Terriaca e Romano, con Santirocco  nella mischia durante la gara. La salvezza diretta dista 6 lunghezze: Spoltore, RC Angolana e San Salvo diranno se i giallorossi avranno le carte in regola per centrare l'obiettivo.

L'Angolana, dopo il passo falso contro lo Spoltore, attende la visita del San Salvo. Rachini ritrova Montefalcone. Linea difensiva, probabilmente, a tre, con D'Alonzo vicino a Legnini (6 reti realizzate senza rigori) e a De Fanis. Centrocampo con il faro Farindolini (calciatore di categoria superiore), Cipressi e Buffetti in mezzo. Ruggieri (5 gol in 28 gare) e Maloku esterni. Davanti, Rozic (4 reti in 17 gare) e Sablone (4 in 14 gare), potrebbero avvalersi nel corso del match di Spinelli. In caso di successo, gli angolani potrebbero collocarsi a ridosso della sesta posizione. Nelle fila sansalvesi torna a disposizione Cialdini. Ramundo e Di Pietro out per squalifica. Fonzino e Maccione esterni difensivi, con Mame e Felice centrali. Mediana con Caprarola, Tafili e e Colitto. Davanti, Dema potrebbe essere affiancato da Molino e Arciprete (grande lavoro di sacrificio in fase offensiva), con Francioso pronto a subentrare. Niente calcoli: per alimentare le speranze salvezza e agganciare (o superare) il Miglianico servono i tre punti.

Scontro tra due squadre che non hanno più nulla da chiedere al campionato, quello tra Penne e Alba Adriatica. Tra i vestini (4 successi, 2 pari ed una sconfitta nelle ultime 7 gare), reduci dallo stop in casa del River Chieti, mister Pavone ritrova Camporesi, ma dovrà far a meno di Cacciatore (12 reti e miglior uomo assist del campionato) e Ballanti, appiedati dal Giudice Sportivo. In difesa capitan D'Addazio affiancherà Zeeti. Il già citato Camporesi e Manocchia sulle corsie laterali. In mediana Reale, Iannascoli e Donatangelo. Davanti Rodia (11 reti senza rigori) e Di Ruocco, autore, da dicembre, di 6 reti e a -2 dalle 50 reti in carriera, potrebbero essere affiancati da Bianchini. In casa albense mister D'Eugenio ritrova il Ministro della difesa e capitano, Moreno Sacchetti, che potrebbe  partire dal 1^minuto. Out il solo Calvarese. In difesa Fabrizi (o Sacchetti)-Casimirri coppia centrale; in caso di utilizzo di Sacchetti, sulle fasce agiranno Casimrri e Picone. Mediana con Veccia nelle vesti di play, con al fianco Foglia e Florimbj (in gol contro l'Amiternina), senza dimenticare Capocasa e Di Nicola. A Emili spetterà l'ultimo passaggio per il duo Di Sante (14 reti senza rigori)-Miani (13 gol in 29 gare). I vibratiani, che hanno raggiunto l' obiettivo della salvezza, cercheranno i tre punti per collocarsi in una tranquilla posizione di classifica.

Secondo impegno consecutivo tra le mura amiche per l'Acqua&Sapone, che attende il Cupello. Gara tra due compagini che cercano gli ultimi, decisivi, punti salvezza. I verdeoro, che vengono dal pirotecnico successo sul San Salvo (5-4), punteranno al bottino pieno anche per tenere a distanza la quintultima posizione, occupata dal River. In vista della sfida ai rossoblù il trainer di Montesilvano, Del Gallo, dovrà fare a meno degli squalificati Nikolas Di Donato e Colantoni. Si torna al 4-3-3; in terza linea il rientrante Bassano e Di Biase centrali; Corvini e Papagna sulle corsie laterali. Mediana con Luca Di Donato, Maiorani e Marrone. Davanti Di Cerchio, Musto e Petito. In casa Cupello (12 punti nelle ultime 7 gare), reduce dal successo sul Real Giulianova, mister Carlucci dovrà rinunciare al giovane Simone Tucci (stagione finita per lui) e agli squalificati Bruno e De Cinque . Il tecnico rossoblù dovrebbe optare per un 4-3-3, che vedrà, probabilmente, Berardi e Troiano esterni difensivi, con Benedetti e Giuliano coppia centrale. In mediana Quaranta, potrebbe agire con due tra Progna, Napolitano e Capitoli. Davanti, mister "7 doppiette" Pendenza (nessuno come lui), 18 reti (padrone anche del record stagionale di una doppietta realizzata in meno di due minuti), sarà supportato da Ninte, con D'Antonio favorito per il terzo posto. Con un successo, gli alto vastesi potrebbero mettere a distanza di sicurezza (in maniera quasi definitiva) la zona play out. 

Chiudiamo con il big match-salvezza tra il Miglianico ed il River Chieti 65Tra i rosanero teatini, reduci da 4 successi di fila (mai successo in questa stagione) il tecnico Marchetti ritrova Scariti, ma dovrà fare a meno di Dema e Di Carlo. Difesa con Marcelli e Feragalli centrali, mentre De Marco e, probabilmente Di Renzo esterni. Mediana che vedrà Scariti e Barbarossa affiancare uno tra Matteo Di Renzo e Federico. Davanti trio Criscolo-Antignani e CiarfellaL'esperto attaccante, inoltre, viene da 7 reti nelle ultime 7 gare. I rosanero cercheranno il successo per rafforzare la propria posizione e, se possibile, uscire dalla griglia play out. In casa Miglianico, il collega Savini ritrova Marfisi, Laanani e Martelli. Il tecnico ex Penne opterà per un 4-3-1-2 con Cinquino e Grossi centrali difensivi; Martelli e Laanani sulle corsie laterali. BattistaGiandonato ed il duttile Di Moia a comporre la cerniera di centrocampo. Marfisi dietro il tandem Orta-La Selva. I teatini proveranno a fare il massimo nel tentativo di allungare sull'ultima posizione e ridurre il gap dalle compagini davanti.  

Francesco Scamurra




------© riproduzione riservata