lunedì 17 dicembre 2018

Prima Categoria

scritto da .

Gir.A. San Benedetto Venere. Vittoria e sorpasso, riparte la rincorsa alla vetta

Gir.A. San Benedetto Venere. Vittoria e sorpasso, riparte la rincorsa alla vetta Gir.A. San Benedetto Venere. Vittoria e sorpasso, riparte la rincorsa alla vetta

Riparte la rincorsa alla vetta per il San Benedetto Venere. Secco 3-0 ai danni di una Pro Celano, arrivata al Manfredo Profeta dopo una settimana pressochè burrascosa dopo la separazione con mister Guglielmo Rocchi e l'approdo sulla panchina celanese di mister Morgante.

Il vantaggio per i padroni di casa lo sigla il solito Cristian Zarini dopo appena pochi minuti di gioco. Il raddoppio è una perla ad opera di Ettorre che direttamente da calcio di punizione insacca il pallone dove ne l'intenzione ne le idee del portiere biancazzurro della Pro possano arrivare.

Tramortita la Pro che va al riposo sotto di due reti. La ripresa è però tutt'altra cosa, quantomeno per atteggiamento anche se il risultato non cambia.

Anzi, ad allungare ancora sono i lupi giallo verde rossi che con bomber Altobelli siglano il definitivo 3-0 direttamente su calcio di rigore.

Battuta una delle pretendenti alla corsa al vertice, ora la compagine di mister Berardino Di Genova si gode la quarta posizione solitaria, sopra Pro Celano e Real Carsoli e ad una lunghezza dal Villa Sant'Angelo.

"Vittoria importante e soprattutto meritata - dice ad Atuttocalcio.tv mister Berardino Di Genova - Ottenuta contro una squadra forte e che può darti una buona dose di autostima e motivazione per l'immediato futuro. Vorrei complimentarmi con tutta la squadra che ha risposto con una prestazione di carattere e qualità, dimostrando di essere in grado di vincere contro tutti.

Ora piedi a terra e testa alla prossima gara. Già da questa sera infatti cominceremo a preparare la trasferta di Fossa che per noi rappresenta un'altra finale;

Soprattutto in questa fase della stagione le partite sono tutte delicatissime e per ottenere risultati positivi, bisogna sempre dare il 100%. Sinceramente ora guardo poco la classifica, voglio solo che la mia squadra dia il massimo per provare a vincere tutte le gare che ci separeranno con la fine del campionato.

Volevo per ultimo ringraziare tutti quei tifosi che ci seguono dentro e fuori casa, supportandoci dall'esterno del campo, rendendoci orgogliosi di vestire questi colori. Anche a loro va un enorme grazie."




------© riproduzione riservata