venerdì 25 maggio 2018

Eccellenza

scritto da .

Martinsicuro-Capistrello (4-2). Negli spogliatoi parola a Di Fabio e Gargano

Martinsicuro-Capistrello (4-2). Negli spogliatoi parola a Di Fabio e Gargano Martinsicuro-Capistrello (4-2). Negli spogliatoi parola a Di Fabio e Gargano

Il Martinsicuro si aggiudica l'anticipo del 25'turno di Eccellenza, superando a domicilio il Capistrello (4-2). Gli uomini copertina di giornata, in casa vibratiana, sono Maio (autore di una doppietta), Ferretti e Di Giorgio. In virtù del punteggio maturato al Tommolini, i vibratiani, in attesa delle gare di domani, rafforzano la seconda posizione, con 49 punti all'attivo. Nel dopo-gara, a presentarsi dinanzi ai nostri taccuini sono stati il trainer locale Guido Di Fabio ed il dirigente rovetano Francesco Gargano. Entrambi, seppur con stati d'animo diversi, hanno commentato una gara che, sicuramente, non ha annoiato il pubblico sugli spalti. 

"E'stata una gara giocata a viso aperto-commenta Di Fabio-nella quale la mia squadra ha dimostrato di avere un grande carattere. I ragazzi hanno avuto la capacità e la forza di crederci sino alla fine, anche quando il Capistrello, nonostante non gli avessimo concesso nulla, è riuscito per due volte a pareggiare. Sono orgoglioso di questo gruppo!". Sul futuro:"Andiamo avanti gara dopo gara, cercando sempre di ottenere il massimo. La società-sottolinea-ha comunque già raggiunto l'obiettivo prefissato ad inizio anno, quello della salvezza. Dobbiamo continuare a lavorare così come stiamo facendo. A fine campionato, poi, tireremo le somme".

"Dispiace commentare una gara ben giocata, decisa, negli ultimi 7 minuti, da due nostre ingenuità".Sul fronte Capistrello, il commento è affidato al dirigente Francesco Gargano. "La squadra-aggiunge-è scesa in campo col giusto piglio, tanto che fino al 2-2, abbiamo mantenuto il pallino del gioco. Il Martinsicuro ha avuto il merito di sfruttare a pieno i nostri errori e portare a casa un successo prezioso.Torniamo a casa rammaricati per il risultato, consapevoli, però, di aver offerto un buon calcio".




------© riproduzione riservata