lunedì 20 novembre 2017

Serie D

scritto da .

L'Aquila, parla l'avvocato Gulluni: 'In atto revisione di bilancio. Ranucci ha fiducia della proprietà, assemblea aggiornata a fine mese. Si lavora per cessione'

L'Aquila, parla l'avvocato Gulluni: 'In atto revisione di bilancio. Ranucci ha fiducia della proprietà, assemblea aggiornata a fine mese. Si lavora per cessione' L'Aquila, parla l'avvocato Gulluni: 'In atto revisione di bilancio. Ranucci ha fiducia della proprietà, assemblea aggiornata a fine mese. Si lavora per cessione'

In merito alla seconda assemblea dei soci che si è tenuta stamani abbiamo contattato l’avvocato Tiberio Gulluni, legale di fiducia di Massimo Mancini, che tiene a precisare subito di parlare a nome dei soci ma di esser tenuto per deontologia alla riservatezza circa le cifre di bilancio e i termini della trattativa per la cessione del club.

“E’ stata una riunione proficua – inizia Gulluni nel rendiconto di giornata – La proprietà sta lavorando per creare le condizioni affinché nel giro di poco tempo si arrivi alla cessione del club. I potenziali acquirenti hanno fatto delle richieste specifiche, stiamo lavorando per dare loro delle risposte che possano consentire la chiusura della trattativa. Ma stiamo lavorando anche per assicurare un futuro consono alla squadra nel caso in cui non si raggiungesse un accordo. Aggiungo che l’assemblea è stata molto partecipata perché, pur se attraverso delega, era rappresentato circa l’80 % del capitale sociale”.  

Poi il passaggio sul nodo del bilancio, la cui approvazione ancora non è stata deliberata. “Le scelte prudenziali dell’amministratore hanno indotto i soci ad operare una revisione di tutte le poste del bilancio per arrivare ad una fotografia vera e corrispondente alla realtà economica dell’esercizio, rispetto alla politica di bilancio estremamente prudente dell’amministratore. Nel frattempo si sta riflettendo su come predisporre un piano di risanamento pluriennale per il pagamento dei debiti arretrati”.

Dovrebbe restare al suo posto anche l’amministratore Ranucci, che ricorrenti voci degli ultimi giorni davano con un piede fuori dalla porta. “Non c’è nessuna volontà di destituire l’avvocato Ranucci, che ha ancora tutta la fiducia dei soci, nonostante egli stesso abbia lamentato una forte stanchezza mentale per il protrarsi di questa situazione per la quale ha chiesto all’assemblea un supporto, che i soci si sono detti disponibili a fornire”.

Nel frattempo squadra e piazza, che da oggi aspettavano un segnale concreto, rimangono in attesa. “Proprio per questo ritengo che entro il mese dovrà esser presa necessariamente una decisione sulla trattativa, cioè se chiudere o proseguire invece con l’assetto attuale. Abbiamo deciso di fissare un’altra assemblea a fine mese per arrivare ad una conclusione, ma nel frattempo ci saranno incontri intermedi e indicativi delle volontà”.

Alessandro Fallocco 

------© riproduzione riservata