lunedì 20 novembre 2017

Terza Categoria

scritto da .

L’ Arischia ferma la corsa della Valle del Tirino ed è momentaneamente seconda: a Pizzoli finisce 3 a 2

L’ Arischia ferma la corsa della Valle del Tirino ed è momentaneamente seconda: a Pizzoli finisce 3 a 2 L’ Arischia ferma la corsa della Valle del Tirino ed è momentaneamente seconda: a Pizzoli finisce 3 a 2

Non delude le aspettative l’ anticipo di Pizzoli tra l’ Arischia e la Valle del Tirino, una gara che ha enunciato i valori di due grandi protagoniste di questo inizio di stagione. Alla fine è l’ Arischia ad aggiudicarsi l’ intera posta in palio con una prestazione cinica e inarrendevole.

Il tecnico arischiese Alberto Salomone propone il 3-4-3 schierando sul fronte offensivo  Di Carlo, Gizzi e Pietropaoli. Mister Biagio Di Tillio risponde con il 4-3-3 schierando Ragonese defilato sulla destra che insieme Iannarelli sulla mancina sotengono la prima punta M.Fasciano.

Una gara dal doppio volto: tattica e combattuta la prima parte di gioco, avvincente ed emozionante la ripresa.

Nel primo tempo infatti, dopo il tiro a lato di M.Fasciano su assist di Ragonese, la gara stenta a decollare. Le due squadre giocano a viso aperto e  provano ad allestire occasioni da reti, ma senza successo. Dopo 25 minuti l’ Arischia passa in vantaggio: Centofanti da calcio d’ angolo fa partire una traiettoria diretta verso la porta, la sfera con la complicità di Cerasoli entra nel sacco. Prima della mezz’ ora i gialloblu possono raddoppiare: campanile di Gizzi, Cerasoli riesce a respingere, Di Carlo a porta sguarnita calcia a colpo sicuro, ma Marini di testa evita la marcatura. La Valle del Tirino prova a rispondere con Ragonese che da fuori area inquadra la porta, Cavalli in due tempi neutralizza la sfera. 40’, ci riprova la Valle del Tirino con il taglio in area di Ragonese, M.Fasciano non ci arriva.

Lo scenario nella ripresa è completamente diverso, contraddistinto da continui capovolgimenti di fronte. Le due squadre si allungano e la Valle del Tirino inizia a esporre il suo credo calcistico, ma l’ Arischia si muove in modo concreto. Di Tillio sostituisce Cerasa per M.Di Carlo, il numero 13 diventa subito decisivo. Al 46’ infatti gli ospiti trovano il pari: rimessa lunga in area di Bernabeo, la difesa arischiese respinge, nella ribattuta Cerasa col mancino fa paritre un siluro che si stampa sotto il sette.  Passano tre minuti e i tritani si portano in vantaggio: L.D’ Antonio tira dalla distanza, M.Fasciano intercetta la sfera e la spedisce all’ angolino basso. La Valle del Tirino continua ad allestire azioni da gol; al 56’ Cerasa serve sulla sinistra M.Fasciano, il popolese si accentra  e colpisce col destro, Cavalli respinge. 60’ Ragonese sulla destra crossa in area per Iannarelli, il numero 8 in velocità e da posizione ravvicinata calcia alto sopra la traversa. 63’ i padroni di casa pareggiano con un capolavoro di Gizzi: l’ ala gialloblu colpisce dai trenta metri con il pallone che si stampa nel sette.  Gli ospiti ci riprovano qualche minuto dopo, sempre con l’ imprendibile Ragonese , il bussese crossa in area, Fasciano non aggancia. Al 66’ è l’ Arischia ad andare vicina al gol quando Lunadei  defilato ai margini di destra dell’area di rigore prova a servire centralmente Di Carlo, il numero 8 non ci arriva di un soffio. 69’, Ragonese è implacabile: il numero 11 riesce a servire in area Iannarelli che calcia debolmente e non riesce ad impensierire Cavalli.  72’ l’ Arischia segna il 3 a 2, quando il tiro di Lunadei viene intercettato in area di rigore da il neo entrato D.Capannolo, che a tu per tu con Cerasoli centra il bersaglio grosso. Nei minuti finali i ragazzi di Salomone si ripropongono con il pallonetto di Porfirio che scavalca si Cerasoli, ma non riesce ad arrivare in porta. Dopo 6 minuti di recupero il Signor Roberto Rampini di L’Aquila manda le squadre negli spogliatoi.

Altra prova di carattere per l’ Arischia che riesce a mantenere l’ imbattibilità e con questa vittoria si porta momentaneamente in seconda posizione. Un inizio degno di nota per i gialloblu che dopo aver rallentato la corsa della Virtus, sconfiggono l’ altra corazzata del torneo. Quarto gol consecutivo per Centofanti che ha timbrato il tabellino dei marcatori in tutti gli incontri fino ad ora disputati. Arischiesi ora attesi per la trasferta peligna a Campo di Giove. Alla Valle del Tirino non basta la bella reazione vista nella ripresa, dove non sono mancate le palle da gol, ma la precisione. I bussesi- ofenesi nel prossimo turno giocheranno tra le mura amiche contro il Bazzano.

Il tabellino della gara

Arischia-Valle del Tirino: 3-2 (1-0)

Arischia: Cavalli; Lunadei; Marrone (77’ F.Sette) ; Cococcia; E.Capannolo; Pericoli; Bruno; Di Carlo (35’ Porfirio); Pietropaoli (69’ D.Capannolo); Centofanti; Gizzi (85’Anastasio). A disposizione: M.Capannolo, Valente, Fiaschetti. All. Alberto Salomone

Valle del Tirino: Cerasoli; Bernabeo; Mariano Di Carlo; D. Fasciano; Moscone (65’ Setta); Marini; Matteo Di Carlo (45’ Cerasa); Iannarelli (78’C.Rossi); M.Fasciano; L.D’Antonio; Ragonese. A disposizione: Nastasi, Berardi, D.Rossi, Sulli. All.Biagio Di Tillio.

Marcatori: 25' Centofanti (A),  46' Cerasa (V), 49' M.Fasciano (V), 63' Gizzi (A), 72' D. Capannolo (A)

Arbitro: Roberto Rampini di L’ Aquila

 

------© riproduzione riservata