lunedì 20 novembre 2017

Eccellenza

scritto da .

Torrese-Capistrello (2-0). Negli spogliatoi parola a Mazzagatti e Iodice

Torrese-Capistrello (2-0). Negli spogliatoi parola a Mazzagatti e Iodice Torrese-Capistrello (2-0). Negli spogliatoi parola a Mazzagatti e Iodice

La Torrese fa suo l'anticipo del 13^turno di Eccellenza, superando a domicilio (2-0) il Capistrello. Le reti del successo teramano sono arrivate grazie ad un'autorete di Antonelli, al 22'della prima frazione, e a Puglia poco dopo il 10^ della ripresa. Rovetani sfortunati per aver colpito, nei primi 45 minuti, due legni, con Bolzan ed Edoardo De Meis. In virtù del successo maturato a Castelnuovo Vomano, i giallorossi salgono momentaneamente in quinta posizione, in condominio con Chieti e RC Angolana. Nel dopo-gara, per saperne di più, ai nostri taccuini, abbiamo avvicinato il D.G. della Torrese Luca Mazzagatti ed il tecnico rovetano Fabio Iodice

"Siamo soddisfatti per il risultato e, soprattutto, per l'atteggiamento mostrato dalla squadra che, al cospetto di un avversario molto forte quale si è mostrato il Capistrello, ha saputo prima soffrire e poi leggittimare il punteggio". Esordisce così il dirigente giallorosso. "Questa vittoria-continua-è il frutto della volontà comune di squadra, società e tecnico di voler cambiare pagina. Dopo la fase centrale del girone d'andata, nella quale i risultati non arrivavano, ci siamo guardati in faccia e, tutti insieme, abbiamo condiviso dei cambiamenti, sia tattici che motivazionali, a quel punto necessari". Quattro successi ed un pareggio negli ultimi 5 incontri: i giallorossi sembrano non volersi più fermare:"I grandi nomi non contano se poi in campo mancano umiltà e sacrificio. I nostri ragazzi-conclude-lo hanno capito ed oggi la Torrese è un duro avversario per tutti". 

Alla soddisfazione teramana fa da contraltare l'amerezza, solo per il risultato, del tecnico Fabio Iodice:"La sconfitta-dichiara il trainer di Canistro-lascia l'amaro in bocca, ma alla squadra, che ha tenuto costantemente in mano il pallino del gioco, non posso rimproverare nulla. Purtroppo-aggiunge-anche nei singoli episodi la buona sorte ci ha voltato le spalle. Mi riferisco, in particolare, ai due pali colpiti nella prima frazione, da Bolzan e De Meis, e a qualche altra occasione avuta nella ripresa, dove il portiere di casa Bruno ha mostrato le sue qualità. Merito alla Torrese-spiega-per aver sfruttato a pieno le poche chances avute".

Sul futuro:"Dobbiamo continuare a lavorare così come stiamo facendo. Con più cattiveria, soprattutto nelle gare lontano da casa, potremmo toglierci delle soddisfazioni".

------© riproduzione riservata