lunedì 20 novembre 2017

Terza Categoria

scritto da .

Terza A: la presentazione della 5^ giornata

Terza A: la presentazione della 5^ giornata Terza A: la presentazione della 5^ giornata

La Terza Categoria si prepara per il turno numero 5. Per questo fine settimana sono in programma incontri suggestivi e di difficile pronosticazione. Un occhio di riguardo meritano Arischia-Valle del Tirino e Virtus Barisciano-Bazzano, poiché le quattro interessate in questa stagione non hanno ancora conosciuto il sapore della sconfitta e hanno per il momento le migliori difese del Torneo. Per questa giornata rimarrà a riposo il Roccacasale.

Il turno si aprirà sabato 11 novembre alle  ore 17 presso il Comunale di Pizzoli per Arischia- Valle del Tirino. Una gara tra due squadre che fino a questo momento hanno sempre mosso la classifica e sono distanti solamente di due lunghezze. I gialloblu arrivano al match dopo una vittoria sfumata a pochi minuti dalla fine, ma che ha comunque allungato la striscia di risultati utili consecutivi per via della vittoria casalinga contro la Vestina e il pareggio esterno di Barisciano. Per la Valle del Tirino sarà la seconda trasferta aquilana dopo la sfida di Monticchio. I bussesi-ofenesi arrivano alla gara dopo aver conquistato 4 punti casalinghi, alternati dalla giornata di riposo. Due compagini che fino a questo momento hanno subito poche reti: 3 da parte dell’ Arischia, 2 da parte della Valle del Tirino.

Domenica 12 novembre alle 14:30 andrà in scena al “Civisca” la sfida tra i padroni di casa del Monticchio 88 e il Gignano. Le due compagini aquilane sono posizionate a braccetto insieme al Campo di Giove a quota tre punti in classifica, anche se il team di Pellegrini ha subito quattro marcature in meno rispetto agli orsi. Le due squadre si affronteranno dopo aver perso l’ incontro precedente: di misura e in trasferta quello del Monticchio, largo e in casa quello del Gignano. Nonostante il k.o di Fossa contro la Virtus, il team di Bonaccorsi ha comunque messo in mostra giocatori interessanti come Del Beato, e possono avvalersi di una vera punta centrale come Mastracci. Sarà una gara piena di motivazioni da entrambi i lati, dove una ipotetica vittoria dall’ una o dall’ altra parte potrebbe significare un momento di svolta.

Difficile sapere come andrà a finire a Ocre tra i rossoblu  padroni di casa e il Cansano.  Per il team di Silvani, l’ incontro di domenica è il terzo consecutivo contro una squadra peligna; gli ocrensi appaiono in forma smaliante dopo la vittoria casalinga contro il Campo di Giove e quella successiva di Roccacasale. I grigiorossi dopo il primo urrà della stagione al “Di Cesare” contro il Monticchio, sono alla ricerca di certezze. I cansanesi hanno concretizzato maggiormente rispetto al primo periodo grazie all’ esperienza  e ai gol di uno straordinario Michele Scarpone. In caso di vittoria, i ragazzi di Ciampaglione agguanterebbero in classifica proprio l’ Ocre e metterebbero la parola fine alla crisi di inizio anno.

Sempre alle 14 e 30, al Comunale di San Demetrio si giocherà la sfida tra la Vestina e il Campo di Giove. Nonostante la sconfitta di Bussi, il team di Ulizio ha enunciato dei miglioramenti contro la Valle del Tirino, dove è mancata un po di fortuna. Biancocelesti che proveranno a sfruttare il turno casalingo per centrare la loro prima vittoria stagionale e per sbloccare il reparto offensivo. I peligni reduci dal riposo obbligato della 4^ giornata, cercheranno di ritrovare la via dei tre punti che è assente dalla 1^ giornata contro il Gignano. Da vedere come sarà l’ approccio del Campo di Giove, con mister Capaldo che nei primi tre incontri ha sperimentato diverse formule tattiche.

Il fine settimana si concluderà a Barisciano per Virtus-Bazzano: gara che inizierà con 30 minuti di posticipo rispetto alle altre dispute. I neroverdi sono reduci dalla spettacolare vittoria di Fossa per 1 a 7 contro il Gignano, avvenuta esprimendo un gioco esteticamente molto aprezzabile. I ragazzi di Scimia hanno le statistiche dalla loro parte, avendo il  miglior attacco del Campionato con 13 marcature segnate, oltre alla miglior difesa insieme alla Valle del Tirino con solo due reti subite. Ma non sarà una gara semplice per i bariscianesi, perché il Bazzano si è rivelato un avversario fastidioso dando non pochi grattacapi a tutte le squadre che fino ad ora ha affrontato. Anche la difesa del Bazzano non è da meno essendo la seconda meno battuta del Campionato assieme a quella dell’ Arischia.

 

------© riproduzione riservata