venerdì 23 giugno 2017

Eccellenza

scritto da .

San Salvo, l'orgoglio biancazzurro di Cialdini:'Il nostro un gruppo fantastico. Salvezza meritata'

Antonio Junior Cialdini (Foto I.K6MSN) Antonio Junior Cialdini (Foto I.K6MSN)

Determinato tra i pali, umile nella vita di tutti i giorni. Il suo impegno, oltre che da esempio per i compagni, lo hanno portato ad essere uomo-spogliatoio ed una delle colonne della squadra. Parliamo di Antonio Junior Cialdini, estremo difensore, classe '93, quest'anno in forza all'US San Salvo, con la cui casacca vanta la vittoria di una Coppa Italia di categoria. Curriculum di pregio quello del calciatore, nel quale trovano posto due anni in Lega Pro, prima di scendere (per motivi familiari) nei dilettanti, dove figurano 18 presenze in Serie D, con le maglie di Teramo e Miglianico. Il rendimento costante fatto registrare nel corso della stagione appena andata agli archivi ha attirato su di se l'interesse di alcune società di categoria superiore ed altre del massimo torneo regionale.  

Avvicinato dai nostri taccuini, Cialdini, ha commentato il torneo dei biancazzurri, prima di tracciare un personale bilancio; infine ha tenuto a ringraziare le persone che lo hanno aiutato nel percorso di crescita, calcistico e non.

"Si è da poco conclusa quella che per la squadra è stata un'annata positiva-esordisce il numero uno rivierasco. "Grazie all'impegno di tutti i miei compagni l'US San Salvo è riuscito a centrare in anticipo la salvezza e a mettere in vetrina qualche ragazzo del Settore Giovanile. Ho fatto parte di un gruppo fantastico. Spero che tanti compagni riescano in futuro a calcare campi di categorie superiori". Dal punto di vista personale, questo il Cialdini-pensiero:"Credo di aver disputato un buon campionato; sia in allenamento che in gara ho dato sempre il massimo e leggere il mio nome nella top 11 di fine stagione è nello stesso tempo un riconoscimento implicito al mio lavoro e motivo d'orgoglio".

Sul futuro:"Adesso è presto per parlarne, voglio staccare la spina. Al momento giusto valuterò le opportunità che mi si presenteranno davanti. Fa sicuramente piacere, però, essere accostato a compagini di categoria superiore; ciò significa che qualcosa di buono ho fatto". Nel calcio, come nella vita di tutti i giorni, c'è sempre qualcuno a cui bisogna dire grazie. Questo concetto Cialdini lo ha ben in mente:"Colgo l'occasione per ringrazire tutta l'US Salvo, nelle persone di Evanio Di Vaira, Luigi Vicoli, Davide Panfilo ed il cavalier Nicola Menicucci. Un sentito rigraziamento va anche ai mister che mi hanno dato fiducia; a riguardo non posso non citare Franco Longo, Massimo Marinucci ed anche Danilo Rufini. Permettetemi però di citare l'uomo più importante della mia vita: mio padre. Lui è il mio primo tifoso ed il mio più grande critico. Ma è soprattutto, insieme a mia madre, il mio più grande orgoglio". Chapeau Cialdini!

© riproduzione riservata