martedì 22 agosto 2017

Prima Categoria

scritto da .

Gir.A. Cesaproba - Magliano, la storia che si ripete

Gir.A. Cesaproba - Magliano, la storia che si ripete Gir.A. Cesaproba - Magliano, la storia che si ripete

Con l'ufficializzazione della rocambolesca retrocessione del San Pelino in Seconda Categoria, circa il ricorso che ha quindi assegnato al Magliano la vittoria a tavolino per 3-0 sul Villa San Sebastiano, è anticipato anche il discorso spareggio play out.

Una sorta di rivincita quella che andrà in scena domenica al Comunale di Cesaproba dove la compagine di mister Alessandro Feliciani sfiderà quella granata guidata dal duo, Mattei - Di Cola.

L'anno scorso a giocarsi la permanenza nella categoria furono proprio Magliano e Cesaproba, e a campo invertito a far festa furono gli aquilani che si aggiudicarono il match 2 a 1.

A poco più di 48 ore dalla gara ad Atuttocalcio.tv parlano il presidente Francesco Durastante e il tecnico marsicano Lorenzo Di Cola.

"Per noi è una finale a tutti gli effetti - dice Lorenzo Di Cola - Vogliamo isolarci dalle polemiche di questi giorni e stiamo preparando la gara nel migliore dei modi per giocarci questa ultima chance. Pur tra le mille difficoltà di questa stagione incredibile, abbiamo la possibilità di salvarci e daremo l'anima per raggiungere l'obiettivo anche se sarà un'autentica battaglia. Tra infortuni ed altre vicende - Continua il trainer in seconda - Siamo rimasti davvero in pochi ma abbiamo un gruppo unito che darà il 101% anche in questi ultimi giorni per arrivare alla salvezza".

"Nonostante i problemi iniziali, terremoto e cambio allenatore a metà della preparazione - esordisce Francesco Durastante sponda Cesaproba - Approdiamo per la seconda volta consecutiva allo spareggio play out, sempre contro il Magliano Montevelino. Agli occhi dei più potrebbero sembrare due stagioni fallimentari ma per noi si tratta di un grandissimo risultato raggiunto grazie all'impegno di un gruppo coeso e consolidato, fatto di uomini veri e giovani valorosi che hanno saputo affrontare con spirito di sacrificio una stagione difficile e sfortunata, caratterizzata da tanti infortuni, uno a caso il nostro portiere Lollo Durante, e dall'abbandono di alcuni di loro, cito a caso, il bomber Laurenzi, oltre 250 gol con la nostra maglia , Stefano Di Maulo e Michael Picchioni, vere colonne portanti della squadra. 

Nonostante ciò - Continua Durastante - Grazie ad una oculata gestione finanziaria, e ad un gruppo di ragazzi unicamente del circondario, che non percepiscono un euro di rimborsi, diversamente da altre realtà che non hanno problemi ad ingaggiare ragazzi di categoria superiore per raggiungere risultati puù soddisfacenti, arrivare a giocarsi uno spareggio play out in casa è assolutamente motivo di soddisfazione per la società che mi onoro di guidare.

Domenica ci giochiamo una finale - conclude il numero uno biancorosso - Come tale aperta a tutti i risultati, se dovessimo perdere non ne faremo un dramma, retrocederemo alla categoria inferiore con dignità e con la consapevolezza di aver dato tutto per la maglia e per il paese. Ovviamente prima che si possa paventare questa ipotesi, ci aspettano novanta o centoventi minuti di battaglia che affronteremo con il massimo rispetto per i  nostri avversari ma senza alcuna paura, fino alla fine per continuare a vivere il sogno della Prima Categoria".

© riproduzione riservata