Thursday 02 July 2020

scritto da .

Gir.A. Maltempo, situazione critica, ancora rinvii?

Come si presentava stamattina lo scenario a Fontanelle di Atri Come si presentava stamattina lo scenario a Fontanelle di Atri

Siamo solo a martedì ma la situazione che riguarda il maltempo inizia a destare già da oggi qualche preoccupazione in vista del prossimo fine settimana. Le copiose nevicate di queste ore hanno praticamente paralizzato tutta la zona est della nostra regione, mentre sembra ancora salvare le zone interne. 

Stando alle ultime informazioni che ci giungono, in Promozione girone A, il rischio rinvio su alcune partite inizia a farsi avanti, a Fontanelle la quota neve sembra aver superato gli 80 centimetri, ancora peggio invece la situazione a Notaresco e Castellalto dove i centimetri sembrano essere tra i 100 e 130. 

Disagi ovviamente per tecnici e calciatori nel poter svolgere i consueti allenamenti settimanali, le strutture coperte comportano certamente una modifica del programma prestabilito, a volte è anche difficile poter trovare le stesse strutture libere e a questo punto resta anche difficile raggiungerle.

Come ci testimoniano anche le immagini giunte stamane in redazione, pensare che domenica si possa scendere in campo sembra davvero fantascienza. Tanta è la preoccupazione per alcuni dirigenti che temono uno stop ancor più lungo e non limitato solo al prossimo turno di campionato.

Stop che, nel caso fosse confermato dal Comitato Regionale Abruzzo andrebbe ad aggiungersi ad alcune delle partite rinviate nel fine settimana appena passato e a quelle del fine settimana prima dove furono fermati tutti i campionati dilettantistici abruzzesi, sempre causa neve e ghiaccio.

Nelle zone interne invece la situazione sembra essere sotto controllo. A L'Aquila la neve sfiora si e no i 3 centimetri, ancora diversa la situazione a Luco dei Marsi per esempio, dove a farla da padrona è solo il forte freddo.

Certo è che recuperare i vari rinvii di mercoledì cosi come dice il regolamento,che andrebbero poi ad aggiungersi ai vari turni infrasettimanali già fissati dal calendario, comporterebbe per molte compagini disagi da non sottovalutare. Il grido delle società circa questa problematica è forte.

Di contro difficile e complicato sarà anche il lavoro per la stessa federazione per poter trovare date utili per eventuali recuperi. 




© riproduzione riservata